NIKOPOL - Secret of the Immortals (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4656
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 78 volte

NIKOPOL - Secret of the Immortals (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine Dopo un periodo ultimo di stallo delle avventure grafiche, ecco che si entra nella fascia delle “ uscite a valanga” ed in primis parliamo della “White Birds Productions” di Benoit Sokal, autrice dei ormai noti Syberia I e II, Sinking Island e Amerzone.. Sto parlando di Nikopol tratto dalla trilogia di Enki Bilal, autore di fumetti e regista che esordisce nel 1989 con Bunker Palace Hôtel e nel 1996 con Tykho Moon. Autore di cinema con una chiara impronta fumettistica dove trasferisce la visione narrativa e scenografica che lo caratterizza. Nel 2004 unisce questi due fattori dirigendo Immortal ad vitam, pieno di effetti speciali con scenari digitali, tratto dai fumetti di sua creazione: La foire aux immortels e La femme piège, appartenenti alla trilogia Nikopol. Parigi anno 2023, la società è disumanizzata, i ricchi sono separati dai poveri, regime dittatoriale, le donne sono confinate nel sottosuolo considerate solo macchine da riproduzione e tutto è governato da un dittatore. Una nave misteriosa dalla forma di una piramide è appena apparsa nel cielo ed ha mandato dei rappresentanti al governo Francese. Il governo controlla tutte le informazioni, quindi la plebaglia non sa realmente cosa i visitatori vogliono. Questi visitatori sono in realtà Dei immortali Egizi. Uno di loro, Horus, sta apparentemente lavorando su un suo proprio ordine del giorno e decide di assumere il controllo e di impadronirsi del corpo del padre di Nikopol, che ha trascorso parecchi decenni imprigionato in uno stato criogenetico congelato in una Alcatraz spaziale. Nikopol nome si è recentemente unito ad un gruppo della resistenza ed è in fuga dalla polizia per il semplice fatto che sono alla ricerca del padre e i poliziotti-creatura, che individuano le persone tramite gli odori, lo localizzano in un appartamento credendo sia il padre, di conseguenza il figlio si ritrova suo malgrado ricercato. Viene localizzato in un appartamento da queste creature e quando riesce a fuggire incontra Hanubi, il fratello buono di Horus che conta su di lui per ritrovare suo padre e sventare i piani di Horus. L’ambientazione è futurista e combina la realtà con la fantasia, Dei Egiziani, strani mostri, macchine volanti; sembrano tutti integrati con gli oggetti comuni come vecchi elettrodomestici e vestiti, in ambientazioni familiari con appartamenti fatiscenti e palazzi civili. I pensieri e le azioni dei personaggi sono credibili e logiche e si adattano molto bene alla storia. Note positive per la grafica, che non fa urlare di gioia, ma indubbiamente i disegnatori si sono “accaniti” nel perfezionare i dettagli visivi, ricreando un ambientazione che distingue chiaramente le diversità di vita degli abitanti: zone distrutte dove si nota la bella riproduzione grafica del decadimento ambientale e zone più signorili, dove la “ sciccheria” la fa da padrone. Tutto è curato nei minimi dettagli, ogni ambientazione ha le cose giuste al posto giusto e nulla è nitido, ma leggermente opaco che fornisce quel tocco di classe in più. I personaggi, che si vedranno solo nei filmati, escluso Nikopol, non godono di una buona rappresentazione: poco curati e abbastanza approssimativi… Nikopol invece ha ricevuto una particolare attenzione e la sua visione è godibile all’occhio. Un accenno ai filmati che non saranno molti, ma quei pochi sono molto significativi, fluidi e ben fatti. Passiamo ad una piccola nota dolente, il doppiaggio. Tutto il gioco è sottotitolato in italiano e parlato in inglese con delle buone voci abbastanza credibili… nelle scene filmate è doppiato in italiano e qui non capisco la scelta.. ma non è tanto questo il punto, ma piuttosto la localizzazione di questa parte che non lascia soddisfatti: voci troppo recitate e secondo me non adeguate come timbro, non ben immedesimate al personaggio e si sente fin da subito che non vi è stata una certa cura in questa scelta, forse era meglio lasciarle in inglese. La musica è fatta molto bene e non è mai opprimente. Ci sono luoghi dove non ci sarà e inizierà in altri, adattandosi sempre alle scene e alle situazioni senza infastidire, spesse volte sembra che non ci sia talmente è di sottofondo. Gli effetti sonori sono molto realistici, ben calibrati e con un buon sincronismo a differenza del labiale, che in alcuni casi si vede ancora muovere le labbra dopo che il dialogo è terminato.
Immagine Immagine
Classica avventura punta e clicca in prima persona dove il cursore iniziale è un minuscolo puntino bianco, difficile da individuare all’inizio del gioco. Cambia naturalmente la forma quando si incontra un qualcosa di interagibile, diventando un piccolo cerchio con una freccia per andare in una locazione e quando si può usare un oggetto o compiere un azione diventa un semicerchio con un esagono interno. L’inventario si attiva con il tasto destro del mouse o con “Esc” e apparirà un cerchio centrale con due pulsanti: Torna al menù e Leggi, il primo ovviamente per tornare al menù principale e il secondo per leggere i documenti trovati. Ai lati del cerchio centrale ci sono altri cerchi dove saranno disposti gli oggetti trovati, per usarli è sufficiente selezionarli e ciccare nel punto dove sia possibile compiere l’azione. Il menù principale è abbastanza particolare, in primis perché ha una rotazione sia in orizzontale che in verticale come il gioco, ma in più non è statico ma animato: si vede la città di Parigi da una terrazza con navicelle volanti, guardie sui balconi, uccelli che volano, fumo dalle ciminiere, nuvole in movimento…insomma un bel vedere. Tutto intorno sono disposte le varie icone per selezionare: i riconoscimenti, il menù opzioni, i profili, torna al gioco, carica partita, salva partita e l’uscita da gioco. Guardiamo il menù opzioni dove sarà possibile selezionare la sensibilità del mouse, invertirne i pulsanti, il volume generale e della musica, attivare i sottotitoli, scegliere la risoluzione tra 1024x768 e 1280x800.. è inoltre possibile la sincronizzazione verticale, aumentare o diminuire il livello dei dettagli e attivare o disattivare il Pixel Shaker 2.0… un bel scegliere non c’è che dire…piccola nota stonata gli slot di salvataggio che sono pochini e vi potrà essere la possibilità di sovrascrivere, anche se non credo e per il semplice fatto che se doveste venire uccisi, sì.. c’è questa possibilità.. non sarete obbligati a ricaricare, ma il gioco riprenderà sempre da quel punto dandovi al possibilità di andare avanti. Un buon punto a favore di Nikopol sono indubbiamente gli enigmi, nella giusta quantità e per nulla semplici. Ben congegnati, calibrati e logici e alcuni metteranno a dura prova la vostra bravura..esempio??? Eccolo: nella metropolitana dove si deve far spostare un treno, immetterlo su un altro binario tramite uno scambio e lanciarlo a tutta velocità per spostarne un altro che ingombra un passaggio.. forse penserete che bisogna manovrarlo dalla cabina di guida..no no… si avranno a disposizione due consolle dove in una si dovrà convogliare in alcune fasce un flusso e sull’altra spostare e premere dei selettori per confermare il tutto. Questo forse è il più complesso ma alcuni altri non scherzano, quindi dimenticatevi enigmi che iniziano con semplici fino a salire ai difficili, sono tutti della stessa fascia medio-alta. Ci saranno naturalmente situazioni da risolvere, interpretare documenti, fare dei percorsi specifici per evitare di incappare nelle guardie e spesse volte per questo ci viene in aiuto la voce fuori campo di Nikopol, che in qualche modo ci avvisa che forse non è salutare fare una certa cosa. Come accennato prima vi è la possibilità di morire, sia per alcune situazioni a tempo che in altre dove si dovrà cercare la metodologia o la strada giusta per non incappare nel pericolo.
Immagine Immagine

Se cercate un gioco con una buona trama allora questo è quello adatto, aggiungiamoci una buona grafica ed enigmi da quasi notti insonni ed il gioco è fatto. Chiudiamo un occhio al sonoro che langue un po’, ma non sulla localizzazione in italiano e la scarsa longevità che si attesta sulla quindicina di ore, fattori che purtroppo fanno perdere qualche punto. Nikopol è un bel gioco, abbastanza appassionante che consiglio a tutti.

Accattivante!

Voto: 78/100

Soluzione
Savegame
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: NIKOPOL - Secret of the Immortals

Messaggio da mammapina »

Una bella recensione Giuseppe e sicuramente anche un bel gioco :roll: che possiedo ma :oops: ancora non ho giocato :roll: mi sa che se non mi metto all'opera va a finire che restano e :neutral: aumentano :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: NIKOPOL - Secret of the Immortals

Messaggio da Electranovembre »

Bellissima recensione :mrviolet:

Pina io non ce la farei ad avere così tanti giochi e non guardare nemmeno come sono :mrviolet:
Immagine
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: NIKOPOL - Secret of the Immortals

Messaggio da davidwilding »

Benoit Sokal ed Enki Bilal un binomio perfetto,un gioco che mi è piaciuto molto anche se con qualche piccola pecca...spero in un seguito :lol: ;-) :roll:
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4656
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 78 volte

Re: RECENSIONE: NIKOPOL - Secret of the Immortals

Messaggio da Giuseppe »

Benoit Sokal ed Enki Bilal un binomio perfetto,un gioco che mi è piaciuto molto anche se con qualche piccola pecca...spero in un seguito :lol: ;-) :roll:
Beh..trova il gioco che non ne abbia!
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: NIKOPOL - Secret of the Immortals

Messaggio da mammapina »

Bellissima recensione :mrviolet:

Pina io non ce la farei ad avere così tanti giochi e non guardare nemmeno come sono :mrviolet:
Sai cos'è electra?? :roll: io sono fatta in un modo che tutto va bene fino a quando non mi prende la "smania" :grin: se mi prende stai sicura che mi butto a capofitto :roll: e allora nulla mi può fermare!!! :lol: bacbac
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Puccina
Messaggi: 1616
Iscritto il: 07/03/2009, 22:53

Re: RECENSIONE: NIKOPOL - Secret of the Immortals

Messaggio da Puccina »

Ottima rece giuseppe e molto dettagliata ;-)
Io purtroppo l'ho solamente provato xké
Spoiler:
nella parte in cui si deve scappare...io non riuscivo x l'ansia :oops: :razz:
sarò un caso patologico?!!!? :lol: :lol:
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: NIKOPOL - Secret of the Immortals

Messaggio da davidwilding »

Ottima rece giuseppe e molto dettagliata ;-)
Io purtroppo l'ho solamente provato xké
Spoiler:
nella parte in cui si deve scappare...io non riuscivo x l'ansia :oops: :razz:
sarò un caso patologico?!!!? :lol: :lol:
Fai un respiro e riprovaci,non è assai difficile ed il gioco merita :lol:
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: NIKOPOL - Secret of the Immortals

Messaggio da mammapina »

Ottima rece giuseppe e molto dettagliata ;-)
Io purtroppo l'ho solamente provato xké
Spoiler:
nella parte in cui si deve scappare...io non riuscivo x l'ansia :oops: :razz:
sarò un caso patologico?!!!? :lol: :lol:
Fai un respiro e riprovaci,non è assai difficile ed il gioco merita :lol:
David :bisb)
Spoiler:
non è per la difficoltà,ma per la paura :lol: :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Rispondi