RIS - Delitti Imperfetti (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Rispondi
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4637
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 69 volte

RIS - Delitti Imperfetti (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine Ciao a tutti, eccomi pronta a cimentarmi nella mia prima recensione, il cosiddetto: “battesimo del fuoco”, per cui siate clementi…….
Da molti anni, l ’Artematica di Cangini, ci propone delle Ag di tutto rispetto e citando alcuni titoli: Druuna, Martin Mystere, Jonathan Danter, Diabolik e addirittura un’Ag Free: I Cristalli di Avalon. Tutte buone produzioni che in qualche modo hanno lasciato un segno, anche solo per il fatto che alcuni sono personaggi dei fumetti. Ora ci prova sulle orme di una fiction televisiva tanto amata dal pubblico. Anche per la serie televisiva dei RIS, come per il suo predecessore ( CSI) , è arrivato il momento di entrare nel mondo videoludico. Ritroviamo gran parte dei personaggi che abbiamo imparato ad amare, ma per tutti coloro che non hanno seguito la serie tv, facciamo un breve riepilogo per conoscerli meglio.
Capitano Riccardo Venturi, un uomo molto determinato, che pone il suo lavoro sopra ogni altra cosa. Molto ligio al dovere, non si arrende mai. Infatti per lui nessun delitto è perfetto, poichè anche l’indizio più insignificante può nascondere la verità. Laureato in biologia molecolare è un punto fermo per tutti i suoi collaboratori.
Tenente Davide Testi, laureato in fisica con una grande passione per le armi. Estroverso ed allegro, ma anche impulsivo sempre pronto a seguire il suo istinto e le belle donne.
Tenente Giorgia Levi, una donna molto perspicace e preparata, si è laureata in psicologia ed in scienze naturali. Il suo aiuto è spesso determinate per la soluzione dei casi più complessi, soprattutto quando ci troviamo di fronte ad un serial killer.
Maresciallo capo Vincenzo De Biase, grande amico di Riccardo anche se con un carattere totalmente opposto, infatti Vincenzo è allegro e ironico, sempre pronto a elargire dei saggi consigli a chi ne ha bisogno. Pur essendo uno scienziato mette sempre la vita umana sopra qualsiasi cosa.
Maresciallo Francesca De Biase, oltre ad essere la figlia di Vincenzo è un membro molto preparato ed importante per il Ris. Dopo un infanzia ed un’adolescenza trascorsa sulla sedia a rotelle, decide di sottoporsi ad un intervento che le restituirà l’uso delle gambe.
Dottoressa Claudia Morandi , medico legale e grande amica del capitano, molto attenta e intelligente è sempre pronta ad aiutare gli uomini del RIS con grande umanità senza mai mostrare cinismo.
Capitano Edoardo Rocchi, molto deciso e intelligente, ligio al suo dovere. Fa parte della territoriale, a lui spetta l’azione sul campo.

Ora possiamo indossare i panni del capitano Venturi ed addentrarci nel mondo misterioso è fantastico dei RIS. La trama del gioco si snoda sulla soluzione di due casi, che corrono paralleli fra loro. Esaminandoli separatamente possiamo fare il punto generico della situazione. La nostra storia ha inizio in una chiesa, dove troviamo un uomo che, parlando fra sé, medita vendetta. Successivamente la scena si sposta in un bar all’aperto, dove due uomini s’incontrano senza sapere di essere nel mirino del piano diabolico e contorto del nostro killer. Da questo momento in avanti ci troviamo ad affrontare una catena di delitti che si susseguono a ritmo serrato, portandoci verso un finale inaspettato. Parallelamente troviamo il caso di Mauro Santi, il quale è stato ucciso con un colpo di pistola inferto alla tempia. Inizialmente si pensa ad un suicidio, ma dopo aver visionato il referto dell’autopsia risulterà chiaro che si tratta di omicidio.
Immagine Immagine
Il gioco presenta una visuale differente rispetto a quanto siamo abituati, infatti ci troveremo a seguire la storia in terza persona osservando le scene dall’alto. Potremo in ogni caso ruotare facilmente e velocemente il nostro punto di vista attraverso l’uso delle frecce direzionali presenti sulla tastiera. Anche i comandi sono molto semplici da eseguire, infatti cliccando col mouse sulla “I” che compare sullo schermo, potremo utilizzare gl’oggetti contenuti nell’inventario e non solo; infatti cliccando sopra l’oggetto possiamo scegliere se osservarlo tramite l’uso della lente d’ingrandimento oppure usarlo. Nella parte alta dello schermo troveremo una piccola icona, cliccandoci sopra potremo accedere ad un sottomenù che ci consentirà di salvare molto frequentemente o di uscire dal gioco. Le scene si articolano fra luoghi chiusi ed aperti, il passaggio dall’uno all’altro è intervallato da bellissimi filmati, il cui livello di grafica è ottimo e ben curato. Sia i personaggi, nel movimento e nell’estetica, che le ambientazioni, sono rifiniti in maniera più che buona. La musica è quella originale della serie televisiva, molto coinvolgente e azzeccata che ricrea la stessa atmosfera della fiction. Inoltre possiamo udire i dialoghi dei personaggi senza doverci limitare a leggere gl’interminabili sottotitoli che distolgono l’attenzione dall’ ambientazione circostante. Peccato però che non siano stati gl’interpreti stessi a doppiare i loro personaggi, il che avrebbe creato un tocco in più all’atmosfera, il doppiaggio risulta comunque buono nel suo complesso, anche se in alcuni momenti si rivela un po’ piatto. Al RIS troviamo tutta la strumentazione necessaria per svolgere le analisi delle varie prove raccolte, dalla semplice perizia calligrafica all’elaborazione del DNA, questo ci coinvolgerà nella soluzioni di tanti minigiochi, i quali purtroppo non presentano una notevole difficoltà nell’arrivare alla loro soluzione, infatti per alcuni è necessario munirsi di carta e penna per altri basta l’uso della logica. Nell’ambientazioni esterne ritroviamo sempre la nostra mitica valigetta che contiene tutta la strumentazione necessaria per effettuare i rilievi: il calco da impronta con la boccetta di gesso liquido, i contenitori, i sacchetti e i vari tamponi per raccogliere le prove, la macchina fotografica e altro ancora. Anche il ritrovamento degl’indizi non è complicato, infatti in ogni scena del crimine se ne trova una quantità variabile fra i 3 e i 6. Al giocatore non viene lasciato margine all’esplorazione. Le indagini porteranno ad un altalenante susseguirsi di ricerche ed interrogatori dei testimoni, importanti per avere una visione più completa della situazione.
Immagine Immagine

Per finire, ecco il mio giudizio, che ovviamente essendo personale può dissentire da quello di altri giocatori.La storia è interessante, articolata sulla soluzione di due casi paralleli come avviene nella fiction, supportata dall’immancabile presenza del serial killer pronto a lanciare il suo guanto di sfida al nostro Venturi, però corre su una linea prestabilita, con le fermate obbligate in maniera molto lineare. La semplicità dei minigiochi e la presenza di una trama poco articolata porteranno il giocatore esperto a terminare il gioco in meno di 10 ore, mentre occorrerà forse un po’ di più a coloro che sono alle prime armi. La scarsa longevità è un punto frenante all’interesse per questo gioco, che penalizza ogni altro aspetto positivo di cui ho parlato prima.
By Rita
Voto: 65100

Soluzione
Savegame
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: RIS - Delitti Imperfetti

Messaggio da mammapina »

Grande Rita,una recensione davvero perfetta!!! Pur avendolo non ho ancora trovato il tempo di fare questo gioco :roll: ogni volta ne scelgo sempre un altro :razz:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10690
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: RIS - Delitti Imperfetti

Messaggio da Electranovembre »

Bravissima Rita...ogni volta un nuovo cpaolavoro da leggere tutto d'un fiato bacbac aa
Immagine
Avatar utente
Linfadoro
Messaggi: 3371
Iscritto il: 05/03/2009, 16:57

Re: RECENSIONE: RIS - Delitti Imperfetti

Messaggio da Linfadoro »

Brava Rita ottima rece, anche se non è proprio il mio genere, non si può dire che comunque sia sempre un gioco e vale sempre la pena di giocarlo......anche solo per avere un'altro punto di vista...... 8)
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: RIS - Delitti Imperfetti

Messaggio da mammapina »

Certo Linfa, un gioco in più, da tenere per i periodi di "magra" :roll: anche se io difficilmente mi ritroverò senza giochi da fare :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: RIS - Delitti Imperfetti

Messaggio da davidwilding »

Grazie rita è stato un bel gioco anche se i temi delle indagini,potevano svilupparsi meglio e magare durare un po' di più :roll:
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: RIS - Delitti Imperfetti

Messaggio da mammapina »

:roll: chi di voi l'ha giocato? Mi piacerebbe leggere altri commenti, siamo sempre i soliti "4 gatti" :lol: :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Niki
Messaggi: 6393
Iscritto il: 19/05/2009, 14:15
Ha espresso il “Mi piace”: 54 volte
Mi piace ricevuti: 26 volte

Re: RECENSIONE: RIS - Delitti Imperfetti

Messaggio da Niki »

Non mi ha attirato più di tanto, neanche dopo aver letto la recensione, penso che non lo giochero, non è il mio genere.
Bella rece ugualmente Rita. ;-)
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...

Immagine
Rispondi