AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4637
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 69 volte

AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine

In quante recensioni di Ag è stato scritto il nome di Agatha Christie: molte..non sicuramente come i suoi romanzi..ma non è detto. I suoi titoli hanno avuto presa con gli sviluppatori che non si sono di certo tirati indietro alle proposte passate e sicuramente future. La Awe Productions, dopo Assassinio sull’Orient Express ci riprova con questo titolo che inizialmente doveva chiamarsi: Dieci Piccoli Indiani, come il titolo del romanzo e in seguito fu tramutato in: ..e non ne rimase nessuno. Le orme dell’avventura ricalcano abbastanza fedelmente ciò che è scritto nel romanzo: dieci persone vengono invitate a cena su un isolotto da parte di una persona sconosciuta. Misteriosamente ognuno di loro muore e gli altri naturalmente vengono colti dal panico e iniziano a svelare le motivazioni della loro venuta sull’isola. Il fantomatico padrone di casa, il Sign.Owen, tramite un nastro registrato, accusa ognuno di loro di crimini commessi durante la loro vita ed è giunto il momento di pagare con la vita. Senza dubbio l’impatto è emotivo e provate a mettervi nel loro panni: rinchiusi in una casa senza possibilità di fuga ma in attesa della vostra morte. A differenza del romanzo, i programmatori hanno inserito un diversivo, cioè una undicesima persona capitata per caso per il guasto al traghetto. Patrick Narracott, questo è il suo nome che suo malgrado sarà il protagonista della vicenda, difatti si troverà invischiato e orami risulta palese che il suo compito sarà quello di indagare e porre fine alla situazione macabra che si sta vivendo. Teoricamente potrebbe essere stata una buona idea introdurre un estraneo se non fosse per il fatto che non è stata sfruttata a dovere. Ci si aspetta un protagonista attivo, elettrico e coadiuvante della situazione, invece sarà esclusivamente poco più di un semplice spettatore che dovrà certo indagare, ma lo farà in maniera relativamente attiva.
Immagine Immagine

La trama non si discute essendo uscita dalla penna di Agatha e con un titolo del genere ognuno di noi si aspetta una grafica di prim’ordine, purtroppo la realtà è ben diversa e siamo nello standard grafico. Gli interni in 3D gratificano a malapena, anche se disegnati abbastanza bene, ma senza spessore, profondità e particolare cura. Gli esterni sono ancor peggio e per fortuna che qualche effetto tipo pioggia, il movimento del mare e altri piccoli particolari, distolgono un po’ lo sguardo. Sarebbero potuto venire in aiuto le scene filmate e purtroppo a questo riguardo andiamo di male in peggio: pochi, corti e non dei migliori..forse il primo e nel finale si salvano. Rimangono i personaggi che non fanno gridare di sicuro al miracolo: movimenti da burattini e non aggiungo altro. L’interfaccia di gioco è molto semplificata e si farà tutto con il mouse, dove con il tasto destro si aprirà o chiuderà l’inventario e con il sinistro si farà tutto il resto. Quando sarà possibile interagire con qualcuno o qualcosa, appariranno i classici simboli che caratterizzano l’azione che sarà possibile compiere. Poche parole anche per il comparto sonoro che vede come sottofondo delle musichette ripetitive e noiose..effetti sonori nella media. Un gioco del genere avrebbe meritato sicuramente una colonna sonora adeguata alla narrativa thriller, carica di suspance e di adrenalina in modo da far immedesimare ancor di più il giocatore..questo purtroppo non accade e si perde inevitabilmente di qualità. Ho parlato in precedenza di un diversivo: undicesima persona che sarà il protagonista che seguirà tutta la vicenda..riprendiamo da punto: non è stata sfruttata a dovere, difatti è pur vero che ci saranno enigmi da risolvere, anche se non molti, ma è pur vero che il tempo lo passerà girovagando per le stanze della casa a volte senza una meta precisa, interrogando tutti e leggendo tutto ciò che trova..in poche parole è proprio solo un diversivo. La peculiarità di questo gioco sta nel fatto che vi sono molte strade per arrivare ad un certa conclusione di un evento: solamente parlando con i presenti, oppure usando una parte degli oggetti trovati, quindi: dialogando e seguendo la trama intrinseca, oppure girare in lungo e in largo per trovare oggetti e risolvere enigmi..a voi la scelta. Da un certo punto di vista può essere una buona innovazione e se volgiamo trovare un altro punto a favore, allora si può dire che le voci dei personaggi, rigorosamente in italiano, sono caratterialmente azzeccate, piene di espressività e con un doppiaggio a regola d’arte come Atari ci ha sempre abituati.
Immagine Immagine

Siamo alle conclusioni non molto positive purtroppo. Un titolo del genere poteva essere sviluppato e curato sicuramente meglio. Se da una parte abbiamo il fascino del romanzo e una buona localizzazione in italiano, dall’altra purtroppo vi è un lato tecnico che lascia alquanto a desiderare.
Si può dire in serenità che un gioco onesto e gratificante per i fan della serie, per gli altri sarà un buon passatempo.

Mah…

Voto: 65/100
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno

Messaggio da mammapina »

:roll: quanto mi è piaciuto fare questo gioco!!! Vorrei averne tanti altri simili ;-) Bellissima recensione Giuseppe,complimenti!!!
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10690
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno

Messaggio da Electranovembre »

Bella recensione Giuseppe....complimenti :mrviolet:
Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno

Messaggio da mammapina »

:roll: mi chiedo in quanti l'hanno giocato fra i membri di questo forum :roll: io adoro questa serie!!! :grin:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno

Messaggio da davidwilding »

bella recensione Giuseppe...a me il gioco è piaciuto parecchio, anche se bisogna girare parecchio e ritornare negli stessi luoghi di continuo, questo è un pò stressante e i numerosi dialoghi. Ma io adoro Agatha Cristhie e il thriller è la mia passione.
Mi associo al pensiero di Loretta,tutto sommato io l'ho trovato piacevole da fare nonostante i piccoli difetti :roll:
Avatar utente
Niki
Messaggi: 6393
Iscritto il: 19/05/2009, 14:15
Ha espresso il “Mi piace”: 54 volte
Mi piace ricevuti: 26 volte

Re: RECENSIONE: AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno

Messaggio da Niki »

Io l'ho fatto e non mi è dispiaciuto. ;-)
Agatha Cristhie....penso che la trama sia fuori discussione, un qualcosina in più per il comparto grafica e, il tutto era perfetto.
Mi piace il genere per cui, da parte mia, non male. ;-)
Bella rece. (come al solito). ;-)
Ultima modifica di Niki il 19/08/2009, 16:17, modificato 1 volta in totale.
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...

Immagine
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10690
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno

Messaggio da Electranovembre »

:roll: mi chiedo in quanti l'hanno giocato fra i membri di questo forum :roll: io adoro questa serie!!! :grin:
io non ho mai fatto alcun gioco di questa serie...spero che escano presto per DS :mrviolet:
Immagine
Avatar utente
pinki
Messaggi: 2634
Iscritto il: 18/04/2009, 21:48

Re: RECENSIONE: AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno

Messaggio da pinki »

io non l'ho fatto.. però dalla rece mi sembra che sia interessante, non fosse altro che perchè è un giallo targato Agatha.. :mricy:
se lo giocassi, la certezza che l'undicesimo (che da quanto capisco è poi quello che impersoniamo, giusto?) non muore senz'altro, sarebbe una bella garanzia di riuscire a finire il gioco in ogni caso! :roll: :mrblue:
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: AGATHA CHRISTIE - E non ne rimase nessuno

Messaggio da davidwilding »

io non l'ho fatto.. però dalla rece mi sembra che sia interessante, non fosse altro che perchè è un giallo targato Agatha.. :mricy:
se lo giocassi, la certezza che l'undicesimo (che da quanto capisco è poi quello che impersoniamo, giusto?) non muore senz'altro, sarebbe una bella garanzia di riuscire a finire il gioco in ogni caso! :roll: :mrblue:
bella riflessione amica mia :roll: ;-) :lol:
Rispondi