PENUMBRA - OVERTURE (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4639
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 71 volte

PENUMBRA - OVERTURE (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine La Frictional Games, volle provare a mettere a dura prova alcune tipologie di schede video con un architettura nuova di gioco. Sviluppò una demo di action/adventure e sull’onda del successo, i ragazzi svedesi della Frictional si videro piovere addosso richieste per il loro gioco tanto da prevederne una trilogia e Penumbra Overture è il primo capitolo della serie con alla base una buona dose di suspence, horror, mistero e adrenalina allo stato puro. La storia ha inizio quando Philip, alla morte della madre, riceve una lettera dal padre scomparso alcuni giorni prima della sua nascita. Philip è naturalmente incuriosito dal contenuto della lettera e decide di partire alla ricerca del padre e delle sue origini. La sua ricerca lo porterà nella gelida Groenlandia in una miniera coperta dai ghiacci e ancora non sa cosa lo aspetta: paura, angoscia e solitudine. Come trama nulla di originale, anzi sembra uscita da un libro li Lovercraft o di Poe, ma sicuramente punta solamente su un’atmosfera tenebrosa e angosciante. Philip nella sua ricerca scoprirà eventi raccapriccianti come mutazioni biochimiche che alterano le caratteristiche di animali e anche di esseri umani, vedrà dei ragni giganti e aggressivi, cani rabbiosi e soprattutto la desolazione di luoghi abitati da esseri umani con ancora tracce evidenti della loro permanenza in quei luoghi. Tecnicamente parlando il comparto video non è dei migliori, le texture ed i poligoni sono molto scarni e la grafica ne perde in qualità. Sembra essere tornati indietro di parecchi anni, dove una certa tipologia di grafica faceva capolino, per arrivare poi a livelli più alti di oggi con le tecnologie nuove.. Alcune particolarità si salvano, forse aiutate da un minimo gioco di luci/ombre, ma altre sono veramente nello standard minimo. Il sonoro invece è di tutt’altra fattura: terrificante e di ottima fattura. Interviene ottimamente nelle varie fasi di gioco procurando la giusta dose di spavento, sia negli effetti sonori che nelle musiche di sottofondo che incutono il classico senso di vedersi qualcuno o qualcosa di terrificante arrivare. In tutto questo incide anche il fatto che in quasi tutte le locazioni la luminosità sarà al minimo, quindi tutto poco illuminato.
Immagine Immagine
Il gioco sarà visto con gli occhi di Philip, quindi in prima persona con la rotazione a 360° che ai fini del sistema di gioco sarà indispensabile. I movimenti sono con il connubio mouse/tastiera con un interfaccia ridotta la minimo; con il tasto TAB si accede alle info del protagonista con il livello di salute ripristinabile con i medicinali trovati in giro e il livello della torcia. Si accede anche all’inventario dove saranno contenuti tutti gli oggetti trovati con la particolarità che potranno essere richiamati e pronti per l’uso premendo il tasto associato ( un numero). In questo modo lo si avrà pronto per l’uso senza perdere tempo a cercarlo nell’inventario.. perché vi chiederete? Semplice.. Penumbra non è solo enigmi ma è anche scontro con le creature che incontrerete: ragni, cani rabbiosi, che hanno come unico scopo quello di attaccarvi e uccidervi. Molte volte si potrà evitare il combattimento nascondendosi e studiando le mosse aggirando l’ostacolo, ma altre volte sarà inevitabile ed ecco che risulta utile avere già l’arma pronta per affrontarli. La fonte innovativa è sicuramente il “Newton Game Dynamics” che rende l’azione di gioco tremendamente realistica: ogni oggetto ha un suo peso e il protagonista potrà solo trascinare quelli pesanti ( rocce, casse) e sollevare quelli più leggeri, ruotandoli e posizionandoli a piacimento; in alcuni casi addirittura lanciarli per romperli e trovare qualcosa dentro, oppure usarli come arma di combattimento. Ogni leva, manovella, scaffale o altro dovrà essere mossa usando il mouse come se fosse la nostra mano, quindi si dovrà fare lo stesso movimento. Di enigmi non ce ne sono molti e si tratterà soprattutto capire come uscire da certe situazioni: entrare in una grata posizionando delle casse una sopra l’altra, salire in una grotta posizionando tutto quello che si trova in giro per arrampicarsi, evitare orde di ragni e un verme gigantesco correndo all’impazzata..insomma un bel miscuglio.
Immagine Immagine
Una gran bella sorpresa indubbiamente anche se minata da una longevità scarsa..in fin dei conti è il primo di una trilogia e un giocatore esperto lo porterà a termine in 6-7 ore, tenendo presente che i combattimenti faranno perdere del tempo, ma una volta capito il meccanismo lo si porterà a termine agevolmente. L’atmosfera cupa, misteriosa e il sonoro angosciante, sono il nocciolo del gioco a differenza di una grafica un po’ spartana. I brividi sulla schiena e l’adrenalina saranno all’ordine del giorno e tutto questo fa di Penumbra un buon titolo se non altro per le innovazioni tecniche.

Paurosamente da fare.

Voto: 70/100

Soluzione
Savegame
Savegame (dopo ragni nelle grotte chiuse dai massi)
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: PENUMBRA OVERTURE

Messaggio da mammapina »

Che bella recensione Giuseppe complimenti!!! Mi sembrava strano che non lo avessi ancora giocato :roll: poi sono arrivata al punto in cui scrivi che c'è il connubio tastiera-mouse e allora si è accesa la lampadina :lol: ecco perchè è ancora li che aspetta che io lo giochi :lol: :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10690
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: PENUMBRA OVERTURE

Messaggio da Electranovembre »

Splendida recensione Giuseppe!!!!!
Pina secondo me dovresti provarci lo stesso :mrviolet:
Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: PENUMBRA OVERTURE

Messaggio da mammapina »

Splendida recensione Giuseppe!!!!!
Pina secondo me dovresti provarci lo stesso :mrviolet:
Dici Electra?? Il fatto è che quando ho tempo preferisco giocarmi le avventure che sò di poter portare a termine.Magari questa la proverò :grin:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: PENUMBRA OVERTURE

Messaggio da mammapina »

Anche questo è o almeno sembra, letta la recensione, un bel gioco :roll: ma chi di voi l'ha giocato?? Coraggio, nuovi iscritti, diteci se lo avete giocato e scrivete le vostre impressioni :grin:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: PENUMBRA OVERTURE

Messaggio da davidwilding »

Io l'ho giocato qualche mese dopo la sua uscita,e oltre a ricordarlo con piacere,ricordo che in alcuni punti era un gioco che metteva una sottile paura addosso,ma mi è piaciuto molto :roll: :lol: ;-)
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: PENUMBRA OVERTURE

Messaggio da mammapina »

Io l'ho giocato qualche mese dopo la sua uscita,e oltre a ricordarlo con piacere,ricordo che in alcuni punti era un gioco che metteva una sottile paura addosso,ma mi è piaciuto molto :roll: :lol: ;-)
Paura eh? :grin: pane per i miei denti David :grin:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: PENUMBRA OVERTURE

Messaggio da davidwilding »

Io l'ho giocato qualche mese dopo la sua uscita,e oltre a ricordarlo con piacere,ricordo che in alcuni punti era un gioco che metteva una sottile paura addosso,ma mi è piaciuto molto :roll: :lol: ;-)
Paura eh? :grin: pane per i miei denti David :grin:
Più che paura un senso di mistero e inquietudine :roll: ;-) :lol:
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: PENUMBRA OVERTURE

Messaggio da mammapina »

Io l'ho giocato qualche mese dopo la sua uscita,e oltre a ricordarlo con piacere,ricordo che in alcuni punti era un gioco che metteva una sottile paura addosso,ma mi è piaciuto molto :roll: :lol: ;-)
Paura eh? :grin: pane per i miei denti David :grin:
Più che paura un senso di mistero e inquietudine :roll: ;-) :lol:
WOW :grin: ancora meglio,grazie David :grin:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10690
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: PENUMBRA OVERTURE

Messaggio da Electranovembre »

David non potevi dire parole più gradite a mammapina :lol:
Immagine
Rispondi