LOST VIA DOMUS (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4639
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 71 volte

LOST VIA DOMUS (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine Visto il grande successo ottenuto dalla serie televisiva ormai giunta alla quarta stagione, è arrivato sul mercato il videogioco Lost Via Domus in cui ritroviamo i personaggi tanto amati e odiati. Ci troviamo a bordo del volo Oceanic 815 decollato da Sidney. Durante il viaggio accade qualcosa di misterioso e l’aereo precipita su di un’isola situata nell’Oceano Pacifico, naturalmente come la prassi vuole, non segnalata su nessuna mappa. I superstiti si rendono conto che l’isola nasconde molti segreti e pericoli, per cui decidono di formare un gruppo. Ognuno di loro però ha un passato oscuro….Il personaggio che andrai ad interpretare è un fotoreporter che soffre di amnesia. Per riuscire a trovare una via di fuga dall’isola dovrà recuperare la memoria, quindi è molto importante parlare con tutti i vari personaggi che incontrerai nel corso dell’avventura, alcuni dei quali ti aiuteranno a sbloccare la memoria grazie ai vari flashback,che ricomporranno la tua storia proprio come un puzzle. Durante l’esplorazione dell’isola ti accorgerai che oltre a te e i tuoi compagni sopravvissuti, vi sono altre persone chiamate “gli altri”, che sembrano molto intenzionati a proteggere l’isola e tutti i segreti che essa custodisce. Per quanto concerne la grafica posso dire che è in 3D molto ben curata soprattutto nei dettagli e senza sbavature. I panorami sono davvero notevoli, sembrano delle cartoline dando molto realismo al paesaggio. La jungla è molto curata e “vera”, anche se presenta un limite: le varie strade che si possono percorrere sono poche e nella maggior parte dei casi sono molto lineari, lasciando poco spazio all’esplorazione e all’iniziativa personale. I personaggi si amalgamano molto bene con l’ambiente circostante. Il loro aspetto estetico rispecchia fedelmente la fisionomia degli attori che hanno interpretato la serie televisiva. I primi piani sono molto curati, così come le espressioni. Il filmato introduttivo, in cui si vede l’aereo spaccarsi in 2 tronconi e precipitare nel vuoto, crea un effetto di brividi al giocatore grazie alla ricchezza di dettagli. Il sonoro è un’ottima componente di questo gioco, le musiche sono tratte dalla serie televisiva e riescono a coinvolgere il giocatore in ogni situazione. Spesso infatti mi sono trovata ad avere il cuore che batteva all’impazzata per la paura quando venivo inseguita oppure al termine di una corsa a perdifiato, come se la stessi vivendo veramente. Il doppiaggio mi ha delusa alquanto, poiché quasi sempre sembra privo di personalità, con interpretazioni abbastanza fredde e meccaniche. I dialoghi si limitano solo a delle frasi, poiché la domanda posta dal protagonista non si sente e ciò limita la fluidità dell’intero dialogo che praticamente scompare. Migliora durante i flashback, dove si assiste a botta e risposta. Purtroppo questa è una pecca, che credo avrebbe potuto essere facilmente superata.
Immagine Immagine

Appena installato il gioco avrai accesso al menù principale, che si divide in diverse voci: Riconoscimenti , in cui vengono scritti tutti i nomi di coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questo gioco. Gli Extra, sbloccabili nel corso dell’avventura utilizzando la macchina fotografica. I comandi, per modificare alcune opzioni e le configurazioni sulla tastiera. Le opzioni per impostare l’audio e la luminosità; Continua per riprendere la partita interrotta. Nuova partita e infine gioca episodio per avere l’accesso ai vari capitoli già giocati con la possibilità di rifarli, nel caso non si sia sbloccato qualche oggetto o solo per il gusto di rigiocarci. Quando il gioco viene messo in pausa si avrà accesso ad un altro menù che si divide nelle seguenti voci: comandi e opzioni con funzionalità identica a quella del precedente menù, carica l’ultimo checkpoint che permette di caricare l’ultimo salvataggio effettuato, riprendi per sbloccare la pausa e infine torna alla schermata dei titoli che riporta il giocatore al menù principale. I salvataggi sono automatici comportando il fatto di dover fare obbligatoriamente delle porzioni di gioco fra un salvataggio e l’altro; in poche parole viene salvato solamente quando si termina una certa “fetta” di gioco. Nel corso dell’avventura è possibile morire e si potrà riprendere il gioco dall’ultimo checkpoint oppure uscire tornando al menù principale. L’accesso all’inventario è semplice, basterà infatti premere la lettera “I” sulla tastiera e verrà mostrato il contenuto dello zaino del protagonista. Questi ha una capienza limitata e si divide in due parti, una superiore in cui vengono raccolti gli oggetti che trovi, ed una inferiore, dove vengono alloggiati automaticamente gli altri, come ad es: la macchina fotografica, la bussola, la pistola, etc… Cosa molto importante nel corso dell’avventura è rappresentata dai dialoghi e dagli scambi. Parlare con i vari personaggi è molto importante perché il giocatore può ricevere importanti informazioni per proseguire nel gioco, oppure per sbloccare un ricordo. Gli scambi consentono di avere degli oggetti in cambio di altri più utili. Ogni oggetto trovato, se viene esaminato, ti mostra il suo valore; ad esempio una noce di cocco vale 2$, mentre una barretta di cioccolato Apollo vale ben 50$. In cambio di questi oggetti potrai avere ad esempio dell’olio per la lampada, dei caricatori per la pistola, dei fusibili, ecc…. Premendo il tasto “L” sulla tastiera si avrà accesso al block notes suddiviso in 4 sezioni: le missioni attive, le note, il tutorial e il diario. Ogni volta che il diario delle missioni viene aggiornato appare un’icona in alto a sinistra dello schermo per indicarlo. Nel corso dell’avventura bisognerà superare delle sfide che si dividono in 5 categorie: oscurità, dove i mezzi d’illuminazione sono importantissimi per orientarsi, poiché senza luce si andrebbe incontro a morte sicura. Sullo schermo si potrà vedere l’indicatore di luce, che pian piano calerà, e una volta che sarà sceso, bisognerà provvedere a ricaricare il mezzo d’illuminazione che si sta usando. Inseguimento, dove bisogna correre come forsennati scavalcando ostacoli, strisciando sotto dei tronchi, passando su piccoli ponti posti su precipizi, mentre c’è qualcuno o qualcosa che ti alita sul collo, bramoso solo di fare secco il protagonista. Faro, con vari sentieri con delle bandierine che ti indicano la direzione corretta da prendere per raggiungere il segnale successivo, facendo attenzione a seguire la strada giusta altrimenti il “mostro di fumo” renderà la sfida più “eccitante “ cercando di sopprimerti.. Orientamento, dove bisognerà usare la bussola per orientarsi. Occultamento, quando il mostro di fumo tallona il protagonista, dovrà trovare rifugio (di gran carriera……) in mezzo ad una pianta particolare per potergli sfuggire e sopravvivere.
Immagine Immagine
Nel corso del gioco si affronteranno anche dei piccoli enigmi che consistono nell’inserire dei fusibili in maniera corretta su dei pannelli di controllo, oppure affrontando dei piccoli test per misurare il quoziente intellettivo. Altra cosa importante sono i flashback durante i quali si è chiamati a scattare delle fotografie per poter sbloccare il ricordo e aiutare così il protagonista a riacquistare la memoria. All’interno di questi flash si possono trovare anche alcuni oggetti per poter sbloccare degli extra (il che avverrà anche con altri oggetti al di fuori dei vari flashback). Nel corso dell’avventura occorrerà utilizzare la macchina fotografica per immortalare degli eventi significativi. Infine si potrà impugnare una pistola per sparare. Usare l’arma non è difficile, poiché basta premere il tasto “ctrl” e poi sparare tramite il tasto invio. Bisogna avere soltanto l’accortezza di mettersi a debita distanza quando si spara contro la dinamite o quando si fa fuoco contro i cecchini. In conclusione posso dire che il gioco mi ha coinvolta parecchio, soprattutto nelle situazioni di pericolo dove l’adrenalina sale a dismisura.. Purtroppo non è molto longevo e porta il giocatore a concludere l’avventura in poco tempo. Gli enigmi non sono molto complicati e la storia è molto lineare con poco spazio per l’esplorazione. Piacerà moltissimo ai fans della serie televisiva, mentre per chi non segue la serie, come la sottoscritta, potrebbe essere un incentivo a iniziare a vederla. La storia infatti mi ha incuriosita molto.
By Rita
Voto 70/100

Soluzione
Savegame
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: LOST VIA DOMUS

Messaggio da mammapina »

Brava Rita una bellissima recensione!!! :roll: malgrado io sia una fan della serie televisiva,non ho ancora fatto il gioco,ma provvederò stanne certa :lol: bacbac
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10690
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: LOST VIA DOMUS

Messaggio da Electranovembre »

Ottima recensione Rita bacbac aa
Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: LOST VIA DOMUS

Messaggio da mammapina »

:roll: finalmente ho questo gioco bancorn però ancora non 7ho provato a farlo :roll: mi frena il fatto che bisogna usare la tastiera :neutral: io sono una vera frana :oops:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: LOST VIA DOMUS

Messaggio da mammapina »

Anche io ce l'ho e Nicola ha promesso che mi aiuterà quando dovrò usare i tasti....lui è davvero bravo!!! bacbac

Ascolta Loretta :bisb)
Spoiler:
mi potresti prestare Nicola, quando avrà finito con te?? :grin:
bacbac
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: LOST VIA DOMUS

Messaggio da davidwilding »

comunque i tasti da schiacciare escono a schermo quindi dopo un po' vedrai che è facile pina :roll: :roll:
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: LOST VIA DOMUS

Messaggio da mammapina »

Anche io ce l'ho e Nicola ha promesso che mi aiuterà quando dovrò usare i tasti....lui è davvero bravo!!! bacbac

Ascolta Loretta :bisb)
Spoiler:
mi potresti prestare Nicola, quando avrà finito con te?? :grin:
bacbac
Inizia a installare il gioco...
Spoiler:
fra 15 giorni siamo lì!!!!!!
bancorn Wow!!! bancorn stò iniziando :grin: bacbac aa
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Rispondi