IL CODICE DA VINCI (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4644
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 71 volte

IL CODICE DA VINCI (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine Dan Brown un nome famoso che dopo aver insegnato per anni in una università, ebbe la “furbizia” di riprendere in mano i Vangeli detti “apocrifi”, che hanno una visione diversa degli eventi religiosi descritti in quelli tradizionali. Scrisse così “Il Codice da Vinci” che fu la sua fortuna con oltre 40 milioni di copie vendute. La Chiesa naturalmente si ritenne offesa e anche preoccupata per i temi trattati; il principale sappiamo tutti che si riferisce alla presunta unione tra Gesù Cristo e Maria Maddalena, dalla quale nacque una figlia di nome Sara. Da qui si evince la preoccupazione della Chiesa per il fatto che i fedeli possano essere “traviati” non avendo più la certezza che Gesù sia il “Messia”, ma un essere umano normale, quindi tutta una messa in scena antica della Chiesa per non perdere fedeli.Questo romanzo per forza di copie vendute e di interesse comune, ha ispirato naturalmente una produzione cinematografica che ha riscosso un largo successo e le “Major” videoludiche non potevano certo esimersi dal farne anche un videogioco. Naturalmente, essendo di una importanza così rilevante, sia il film che il gioco non potevano deludere le aspettative e per forza di cose deve riflettere quanto scritto nel libro. Il gioco inizia proprio dal Louvre, così come il romanzo, alla ricerca del fantomatico Santo Graal. Jacques Saunier, un vecchio curatore, è ferito a morte e prima di morire si denuda e si mette in posizione come l’uomo di Vitruvio di Leonardo da Vinci. Scrive alcuni simboli e un nome Robert Langdon, un esperto di simbologia che si trova sulla scena del crimine con Sophie Neveu, esperta crittologa e nipote di Saunier. Iniziano così ad investigare in un caso che li porterà ad una verità celata da migliaia di anni, nascosta dalla Chiesa e custodita dal “Priorato di Sion” che da anni “l’Opus Dei” tenta di sgominare. Non proseguo oltre per non togliervi il gusto, specialmente per chi non ha letto il libro o visto il film..chi ha letto e visto saprà come prosegue, anche se non essendo state ottenute le licenze del film, i personaggi non somigliano per nulla ai protagonisti reali visti nel film Hanks, Tautou e Reno. Non dimentichiamo che l’avvento del libro ha edotto una “puzza di soldi”, quindi giocoforza le multinazionali del cinema e del mondo videoludico si sono messe in movimento, sapendo bene che ne avrebbero avuto un tornaconto non indifferente. Questo fatto purtroppo è sintomo di scarsa cura per una certa fretta di farlo uscire e si nota nella grafica; gli sviluppatori non si sono certo “ammazzati” per renderla piacevole e purtroppo i risultati si vedono bruttina e poco curata negli esterni, nella media invece le riproduzioni interne di Musei e Chiese. Le animazioni dei protagonisti sono abbastanza legnose e non parliamo dei modelli poligonali che sono a base elementare. Stesso discorso per i volti che sono impassibili anche di fronte a eventi particolari. Viene un po’ incontro il sonoro nulla di eclatante ma almeno crea un po’ d’atmosfera e risalta il momento che state vivendo dolce quando non c’è azione e quindi solo riflessione per un enigma, più incisiva nelle azioni “stealth” e quando scoprite un qualcosa di importante. La localizzazione è completamente in italiano e non poteva essere diversamente, visto che avrete a che fare con situazioni dove una sottotitolatura si sarebbe dimostrata inadeguata visti i termini usati con delle rime.
Immagine Immagine
Il gameplay è un misto tastiera/mouse e sarà il gioco stesso a dire quale tasto del mouse o della tastiera premere per compiere una certa azione. La tastiera si usa per avanzare con i soliti tasti “WASD” che purtroppo non sono programmabili e per altre combinazioni di gioco. Per interagire con un qualcosa bisogna avvicinarsi con una visuale in terza persona con il vostro personaggio visto di spalle. La rotazione per scegliere la direzione in cui muoversi è gestita dal mouse, e qui c’è la nota dolente molto impreciso e lento e a volte dovrete fare diversi “zig.zag” per centrare il punto voluto. L’inventario si attiva col tasto “Q” dove potrete vedere i vostri oggetti in 3D e ruotarli magari per cercare altri indizi, potete combinarli tra di loro per ottenerne un altro, oppure usarli con l’ambiente semplicemente avvicinandovi alla zona interessata. All’inizio troverete non poche difficoltà con questo tipo di gestione, ma una volta presa la mano risulterà abbordabile anche se poteva essere studiato meglio. Porto l’esempio di aprire una finestra l’icona mostra il tasto “E” con una freccia intermittente, il che significa che bisogna premerla ripetutamente, poi appare il tasto”W” e il mouse, significa che dovete premere la lettera e spingere il mouse in avanti per sollevare la finestra..semplice vero? Il Codice da Vinci è in larga parte Ag, ma in alcune fasi è anche Action..qualcuno starà già tremando al pensiero..ebbene sì..a volte si dovrà combattere e per fortuna che si potrà settare il livello facile. Oltre che tirare cazzotti a monaci e poliziotti che vogliono a tutti i costi catturarvi, dovrete anche essere bravi in alcune prese di lotta e una volta effettuate seguire la sequenza di tasti sullo schermo per uscirne vincitori..beh..le prima volte non sarà semplice, ma i perspicaci ci riusciranno. Queste sezioni non sono molte perché per la maggior parte ci saranno da risolvere enigmi e chi meglio della mente che ha ideato quelli di Broken Sword poteva farli?? Charles Cecil ha coadiuvato questa sezione e la sua mano si vede nella miriade di crittogrammi, indovinelli, puzzles e tanti altri che vi impegneranno non poco.
Immagine
Siamo alle conclusioni poteva essere una buona base per un’ottima Ag, ma come già detto, la situazione commerciale lo ha declassato fortemente sfornando un prodotto con più bassi che alti. Mi sento solo di salvare il lato riguardante gli enigmi che impegneranno i neuroni, ma per il resto siamo di fronte a un prodotto scialbo grafica mal curata, personaggi fatti male, trama mal gestita e troppe sezioni action che non hanno senso. Un gioco adatto solo per chi è appassionato del genere..gli altri meglio che si indirizzino su qualcosa con più spessore.

Mah…

Voto: 60/100

Soluzione
Savegame
Savegame (livello aggiuntivo)
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: IL CODICE DA VINCI

Messaggio da mammapina »

Complimenti Giuseppe,un'ottima recensione!!!Mi sarebbe piaciuto fare questo gioco ma mi frena molto il dover usare la tastiera :roll: :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4644
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 71 volte

Re: RECENSIONE: IL CODICE DA VINCI

Messaggio da Giuseppe »

Beh..forse può piacere il gioco nel complesso, ma se analizziamo molti fattori, vengono alla luce diversi difetti di un gioco fatto uscire troppo in fretta.
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: IL CODICE DA VINCI

Messaggio da mammapina »

Beh..forse può piacere il gioco nel complesso, ma se analizziamo molti fattori, vengono alla luce diversi difetti di un gioco fatto uscire troppo in fretta.
:roll: tutto considerato,non perdo niente non giocandolo!! :grin:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4644
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 71 volte

Re: RECENSIONE: IL CODICE DA VINCI

Messaggio da Giuseppe »

Beh..forse può piacere il gioco nel complesso, ma se analizziamo molti fattori, vengono alla luce diversi difetti di un gioco fatto uscire troppo in fretta.
:roll: tutto considerato,non perdo niente non giocandolo!! :grin:
Assolutamente no!
Mica si devono per forza giocare quelli con un voto alto.
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: IL CODICE DA VINCI

Messaggio da mammapina »

Onestamente ho sia il libro che il film ma :oops: non ho letto il libro e nemmeno visto il dvd :oops: ma verrà il giorno che avrò pure il gioco :roll: e cosi avrò pure quello da fare :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10690
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: IL CODICE DA VINCI

Messaggio da Electranovembre »

Io non ho letto il libro ne visto il dvd, il gioco mi è piaciuto anche se con troppe scene action....secondo me dovresti provarlo :mrviolet:
Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: IL CODICE DA VINCI

Messaggio da mammapina »

Io non ho letto il libro ne visto il dvd, il gioco mi è piaciuto anche se con troppe scene action....secondo me dovresti provarlo :mrviolet:
vediamo se lo trovo e poi lo provo :roll: ma con le scene action come la mettiamo?? :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Rispondi