Recensione: The Night is Grey

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Rispondi
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4658
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 79 volte

Recensione: The Night is Grey

Messaggio da Giuseppe »

Immagine

Il tema:"un uomo adulto incontra una bambina e giura di proteggerla" è molto efficace nel suscitare potenti emozioni. Ed è esattamente ciò che vuole la Whalestork Interactive con The Night Is Grey. Questo thriller cinematografico a scorrimento laterale riunisce due personaggi contrastanti e ci porta in un viaggio inquietante attraverso foreste oscure e miniere abbandonate.

Gli ingredienti principali di qualsiasi gioco punta e clicca sono solitamente la storia, lo stile artistico e gli enigmi. Punta su questo e il gioco sarà probabilmente vincente. Mettili tutti e tre e avrai un classico. Tuttavia, è più facile a dirsi che a farsi, e The Night is Grey eccelle quando si tratta di stile artistico ma è semplicemente nella norma negli altri due ingredienti, risultando un'esperienza che non raggiunge le vette che potrebbe avere.

Immagine

Nei panni di Graham, la storia inizia mentre esce dalla foresta, fuggendo dai lupi che la abitano. Poco dopo trova una giovane ragazza di nome Hannah, che è tutta sola poiché sua madre non è tornata a casa. Graham crede che la migliore possibilità di sopravvivenza di Hannah sia con lui e, dopo averla convinta che non è un mostro, i due uniscono le forze e partono per lasciare la foresta e riportare Hannah dai suoi nonni. Graham non è il personaggio più simpatico in circolazione: ha chiaramente dei demoni a causa della sua infanzia, qualcosa che viene menzionato più volte durante il viaggio, il che conferisce alla storia un sottotono oscuro. Si definirà spesso un idiota o una persona imbarazzante, e perderà la pazienza quando parlerà con Hannah se lei è fastidiosa, il che è normale quando sei un bambino. Non è del tutto cattivo però, e si nota la sensazione che stia facendo del suo meglio in una situazione in cui è ben fuori dalla sua portata. Purtroppo, i personaggi non hanno la voce, e so che è una decisione probabilmente presa per vincoli di budget, ma i personaggi perdono un elemento di immersività che il dialogo di solo testo non può offrire.
Immagine

Nonostante ciò, la narrazione è inizialmente interessante e abbastanza misteriosa, con il gioco che allude al fatto che i lupi sono più che semplici animali, e Graham viene a conoscenza di una tragedia che colpì la città e la sua miniera in passato, lasciando tutto in abbandono. La trama non entra mai nei dettagli e aggiunge invece nuovi colpi di scena alla storia, creando un finale che può lasciare abbastanza confusi. Potrebbe essere interpretato in diversi modi, e la conclusione più logica a cui sono giunto è che hanno scelto un finale di mezzo, (capirai se ci giochi), il che è un peccato perché sento la narrazione avrebbe potuto dare molto di più.

Night is Grey presenta sei capitoli costituiti da piccoli livelli, rendendo più semplice la ricerca di soluzioni per gli enigmi dato che si dovrà tornare indietro frequentemente. Per la maggior parte la logistica degli enigmi è piuttosto valida e farsi un’idea di quali elementi bisogna combinare insieme risulta abbastanza logico. In alcuni punti alcune soluzioni sembrano troppo oscure o non hanno senso, rendendo il tutto difficile per il gusto di essere difficile e costringendo a bloccarsi. Si possono evidenziare tutti gli oggetti in una particolare area, ma ciò può solo aiutare per capire come andare avanti. Ad esempio, una soluzione potrebbe essere eseguita solo con le luci accese, nonostante Graham sia in grado di vedere l'oggetto richiesto.

Immagine

Da evidenziare le straordinarie animazioni realizzate a mano e degli ambienti davvero meravigliosi di The Night is Grey, che sono la migliore risorsa del gioco. Non è il gioco più pittoresco, ma il tono degli ambienti abbinato alla colonna sonora aiuta a evocare un senso di terrore e tranquillità che si adatta perfettamente all'atmosfera.

Whalestork Interactive
ha svolto un lavoro ammirevole con The Night is Grey. È un buon gioco punta e clicca, ma manca dell'equilibrio dei suoi ingredienti principali, in primis l'enorme mole di dialoghi a volte snervante, per portarlo ai vertici del genere. La narrazione non sfrutta appieno la premessa anticipata dai trailer anche se viene abbastanza evidenziata. Consiglio di dare un'occhiata alla demo del gioco in modo da avere un'idea. Speriamo in una localizzazione in Italiano.


SI può fare!

Voto:70/100
Requisiti di sistema:

Minimi:
Sistema operativo *: Windows 7, Windows 8, 8.1, Windows 10
Processore: Intel core i5 2557M
Memoria: 8 GB di RAM
Scheda video: GeForce GT440 or HD5570
Memoria: 5 GB di spazio disponibile

Consigliati:
Sistema operativo *: Windows 7, Windows 8, 8.1, Windows 10
Processore: Intel core i5 2557M
Memoria: 16 MB di RAM
Scheda video: GeForce GT440 or HD5570
Memoria: 5 GB di spazio disponibile

* A partire dal 1° gennaio 2024, il client di Steam supporterà solo Windows 10 e versioni successive.
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Rispondi