Gabriel Knight - Sins Of The Fathers (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Rispondi
Avatar utente
Raindog
Messaggi: 1754
Iscritto il: 14/08/2011, 12:43

Gabriel Knight - Sins Of The Fathers (RECENSIONE)

Messaggio da Raindog »

Immagine

Abbiamo dovuto aspettare la bellezza di 20 anni e finalmente ecco arrivato il remake dell’amato “Gabriel Knight Sins of the Fathers”. Nella nuova versione la parte tecnica è stata affidata al gruppo della Phoenix Online Studios mentre la creatrice originaria, Jane Jansen, già nel team durante la creazione di “Moebius”, ha attentamente supervisionato l’opera sincerandosi che, oltre ai “padri” del titolo, nessuno attribuisse ulteriori colpe anche ai nuovi sviluppatori. In effetti, come già anticipato nella preview, il gioco è stato mantenuto estremamente fedele all’originale sia per trama che per enigmi. Per chi ancora non conoscesse il titolo (questa sì sarebbe una gran colpa!) facciamo un breve sunto.

Durante l’avventura vestiremo i panni di un affascinante (e un po’ piacione) uomo di New Orleans di nome Gabriel Knight che gestisce insieme alla sua assistente Grace una libreria nel quartiere francese della città. Gabriel ha un sogno nel cassetto: quello di diventare uno scrittore di romanzi. Per riuscirci prende anche spunto dai fatti di cronaca sui giornali. In tal modo, apprende che in città stanno avvenendo degli omicidi particolarmente efferati ed istintivamente prova a vederci chiaro anche grazie alle informazioni carpite al suo amico d’infanzia e detective Mosely. Durante le indagini scoprirà che dietro gli omicidi c’è una terribile setta "voodoo" dalle antiche origini. Per fermarla dovrà riuscire ad infiltrarsi come un adepto anche a costo della vita. Nel farlo capirà che è proprio il suo destino lottare contro le forze oscure scoprendo la sua discendenza dalla famiglia di "Schattenjäger" (cacciatori di ombre) che sin dal medioevo combattono il male in tutte le forme più misteriose. Gli incubi che lo tormentavano man mano prenderanno senso e insieme a noi riuscirà a debellare la terribile setta e capire quali sono state “le colpe dei padri”.
Immagine

Anche nella 20th edition il personaggio principale è impersonato in terza persona, ma a differenza degli anni ’90, lo vedremo in un curatissimo 3D che lo fa muovere negli spazi in modo molto realistico. Parlando con gli altri personaggi noteremo con piacere l’alta definizione dei volti e un movimento labiale molto curato e con buon sincrono. I dialoghi li ascolteremo in inglese ma è presente una perfetta traduzione in italiano nei sottotitoli. Purtroppo ho notato che spesso schiacciando il tasto destro del mouse per scorrere velocemente un testo appena letto, si rischia di saltare anche la risposta dell’interlocutore. Gli scenari tutti completamente ridisegnati sono stati mantenuti fedelissimi alla versione classica tanto che, nonostante l’eccezionale cura di dettagli e la scelta del 3D per i disegni, l’esperienza del vecchio classico viene perfettamente mantenuta. Gli autori stessi hanno voluto coniare l’espressione “…è un 3D che si comporta da 2D”. Peccato per quegli "incespicamenti" di troppo che Gabriel incontra negli scenari ma è il classico difetto del 3D. Comunque, per rendersi facilmente conto del lavorone di restyling, basterà cliccare in basso nello schermo sull’icona a forma di stella e si aprirà un diario bonus dove sarà possibile vedere i “prima e dopo” di ogni scena. Usate spesso questa funzione e avrete tra l’altro l’opportunità di ascoltare Jane Jansen dal vivo in una interessante intervista. Se però vi perdeste qualcosa, non disperate: alla fine del gioco tutti i bonus compariranno in una sezione dedicata nella schermata menu.
Immagine

Il sonoro è stato completamente rimasterizzato lasciando le musiche originali dell’ottimo Robert Holmes, d’altronde “squadra che vince non si cambia” recita l’adagio. Purtroppo lo stesso non si può dire per le voci dei doppiatori che, o per motivi di età o di budget, non è stato possibile mantenere come nell’originale. E’ vero anche che sono tutte di primo livello e molto azzeccate, quindi solo gli appassionati più sfegatati del primo GK troveranno da ridire. Unica voce un po’ stonata è quella narrante femminile. Decisamente un po’ troppo squillante ed essendo onnipresente può risultare fastidiosa.
Immagine

L’interfaccia è stata adattata ai giocatori del XXI secolo che hanno a cuore comodità e soprattutto velocità. In quest’ottica sono stati aggiunti gli spostamenti istantanei del protagonista col doppio click del mouse e l’immediata comparsa del ventaglio di “azioni eseguibili” cliccando su uno specifico oggetto. Poi, nella parte bassa dello schermo troviamo 3 tasti utili a richiamare velocemente diario, mappa e inventario. Sul diario compariranno i progressi già fatti durante il gioco che ci aiuteranno anche a riflettere sulle azioni da compiere per proseguire. In più, al suo interno, azionando l’apposita voce nel menu principale, sarà possibile leggere degli “hint” (veri e propri suggerimenti) utili nei momenti di stallo. Oltre a questi aiuti non poteva mancare quello per l’individuazione degli hot-spot: saranno tutti visibili appena schiacciata la barra spaziatrice. Una manna per i neofiti! C’è poi la mappa che serve a richiamare il quadro degli spostamenti negli scenari saltando le brevi cut-scenes ed infine l’icona sacco che simboleggia l’inventario. Un piccolo appunto è proprio sull’inventario: il sistema pensato per combinare oggetti tra loro non è proprio dei più intuitivi, inoltre avrebbero fatto bene ad aggiungere lo scorrimento veloce degli oggetti con lo scroll del mouse, come succede in tanti altri recenti giochi. Comunque niente che mini troppo la fluidità di gioco.

Alla luce dei molti aiuti GK 20th risulta certamente più semplice del suo predecessore, ma non per questo non vi darà del filo da torcere e in ogni caso si sta parlando di oltre 15 ore di gioco (anche con delle piccole novità) davvero godibili viste le tante innovazioni grafiche e di interfaccia. Un prodotto, insomma, che seppure con qualche piccolo limite tecnico risulterà molto soddisfacente per tutti e farà rivivere i bei tempi (andati?) delle Avventure con la A maiuscola.

Voto: 89/100

Un ringraziamento speciale alla Pinkerton Road per l'invio del gioco

Requisiti di sistema:
Sistema operativo: Windows XP/Windows Vista/Windows 7/Windows 8/MacOSX
CPU: 1.8 Ghz
Memoria RAM: 1 GB
Spazio libero su Hard Disk: 5 GB
Scheda Video: DirectX 9.0c compatible
Scheda Audio: DirectX 9.0c compatible
Ultima modifica di Raindog il 07/11/2014, 12:55, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: Gabriel Knight - Sins Of The Fathers

Messaggio da davidwilding »

Che dire Raindog?Sei un grande pilastro del sito ed un grande appassionato,infatti le tue recensioni come sempre eccellenti fanno venire la voglia di acquistare e giocare il titolo,che come in questa occasione non è soltanto un remake,e si sa a volte i remake deludono,ma si prospetta un titolo di grande spessore che può dare inizio a nuovi episodi della saga del simpatico Gabriel.
Per raindog ciaociaoci shalommmmmm eusaclap eusaclap eusaclap
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4658
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 79 volte

Re: RECENSIONE: Gabriel Knight - Sins Of The Fathers

Messaggio da Giuseppe »

Non ho parole! Ottimo!
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
Niki
Messaggi: 6398
Iscritto il: 19/05/2009, 14:15
Ha espresso il “Mi piace”: 63 volte
Mi piace ricevuti: 26 volte

Re: RECENSIONE: Gabriel Knight - Sins Of The Fathers

Messaggio da Niki »

Bella recensione, bravo Raindog. ;-)
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...

Immagine
Avatar utente
Raindog
Messaggi: 1754
Iscritto il: 14/08/2011, 12:43

Re: RECENSIONE: Gabriel Knight - Sins Of The Fathers

Messaggio da Raindog »

:oops: :oops: :oops:
mi fate arrossire, GRAZIE A TUTTI!! bacbac eusadance
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: Gabriel Knight - Sins Of The Fathers

Messaggio da Electranovembre »

Complimenti Rain :mrviolet:
Immagine
Avatar utente
Dott JEKILL e Mr HYDE
Messaggi: 2792
Iscritto il: 16/06/2011, 17:57

Re: RECENSIONE: Gabriel Knight - Sins Of The Fathers

Messaggio da Dott JEKILL e Mr HYDE »

Gran Bella Recensione Amico Raindog !!
Accende irreversibilmente il desiderio di acquistare anche questa versione rinnovata.
Io ho tutt'ora Fantastici i ricordi del vecchio titolo .., vuol dire che farò mio anche questo .
Ne aspetterò con pazienza l'uscita in DVD ,ma se entro un lasso di tempo ragionevole non uscirà in quella versione sarò costretto..sig.

HYDE :cool:
Avatar utente
Raindog
Messaggi: 1754
Iscritto il: 14/08/2011, 12:43

Re: RECENSIONE: Gabriel Knight - Sins Of The Fathers

Messaggio da Raindog »

Grazie anche a Electra e Hyde :mryellow:
Avatar utente
Adriano
Messaggi: 2159
Iscritto il: 04/07/2012, 19:50
Ha espresso il “Mi piace”: 1 volta

Re: RECENSIONE: Gabriel Knight - Sins Of The Fathers

Messaggio da Adriano »

Che dire Rain ... è li da un po' che mi sta aspettando e ora che mi hai messo l'acquolina in bocca ... mi toccherà cominciarlo! :mryellow:
Avatar utente
Raindog
Messaggi: 1754
Iscritto il: 14/08/2011, 12:43

Re: RECENSIONE: Gabriel Knight - Sins Of The Fathers

Messaggio da Raindog »

Segnalo che oggi e domani il titolo resterà in offerta con sconto del 50% sullo store digitale di "GOG".
Prezzo finale €9,99.
Rispondi