JULIA INNOCENT EYES - Vol.2 ISTINTO PREDATORE (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Rispondi
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4658
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 79 volte

JULIA INNOCENT EYES - Vol.2 ISTINTO PREDATORE (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine Julia Innocent Eyes, sviluppato da Artematica e ispirato al fumetto "Julia – Le avventure di una Criminologa", è arrivato al secondo volume con Istinto Predatore. La recensione del primo volume, Parole non Dette, ha evidenziato alcuni lati positivi e altri negativi e in special modo una longevità molto corta e la scelta di suddividere il gioco completo in tre uscite separate.
Immagine Essendo la seconda parte, le indagini riprendono dal punto in cui si erano concluse, sempre alla ricerca dell’assassino di Dalida Howard seguendo le varie piste in base agli indizi. Le linee d'investigazione le hanno in cura, sempre separati, Julia e Webb con due sistemi differenti ma allo stesso tempo efficaci. Vi è un “terzo personaggio”, Irving, il sergente indispensabile a Julia e Webb, in quanto si dedica alle analisi scientifiche delle prove. Tutto si può classificare in tre sezioni distinte: Julia ha il compito di interrogare tutti gli amici e conoscenti di Dalila Howard e delle altre vittime del serial killer, e a inizio gioco fornire un profilo provvisorio del killer; Webb affronta la parte più punta e clicca e Irving deve solo risolvere dei mini giochi per portare a termine le analisi sulle prove raccolte sulla scena del crimine e solo una volta sarà impegnato in un caso di rapimento.
Immagine Sicuramente è una buona scelta quella di dare ad ogni personaggio un ruolo, ma nello specifico si nota la superficialità nei singoli gameplay, e forse il più stimolante è quello di Julia impegnata ai vari profili del killer e all’interazione psicologica. Webb invece sarà alle prese con gli oggetti nell’inventario con un’associazione, abbastanza immediata, del cosa usare e dove. Irving è il maratoneta della situazione, gira per i laboratori della scientifica a passo lento perché usa le stampelle, in questo modo gli spostamenti sono da attesa estenuante. Deve analizzare dei campioni e per farlo dovrà risolvere dei minigiochi, che oltre ad essere pochi, sono avari di una qualsiasi difficoltà ed è sufficiente solo un po’ di pazienza. Invariata la collaborazione fra i personaggi che si limita a qualche chiamata telefonica con la semplice utilità di informarsi a vicenda su alcune novità; a volte saranno utili per proseguire nelle indagini. La vera innovazione è l’inserimento della mappa che consente di localizzare le aree disponibili e le successive che appariranno man mano che le indagini proseguono.
Immagine Per la grafica vi rimando alla Recensione del Vol.1 in quanto, essendo un gioco unico diviso in tre volumi, non ha motivo di avere variazioni grafiche se non qualche ambiente nuovo sullo stesso stile. Qualcosa da aggiungere riguardo all’audio, perché risulta lampante che avendo delle nuove locazioni, si presentino dei nuovi personaggi con altrettante voci che si mantengono sullo standard delle altre, nulla di eclatante. Le musiche sono sempre le solite, orecchiabili e molto soft. Come spiegato nella precedente recensione, la trama è disposta molto bene e in questo secondo volume si nota un’evoluzione della stessa con alcuni colpi di scena e uno stile di investigazione più concreta e longeva. Questo secondo volume è il “tramite” tra il primo e il successivo che concluderà la vicenda, di conseguenza le indagini devono per forza subire una piega diversa e più consistente, e il giocatore finalmente inizierà ad avere meno dubbi e più certezze.
In tutta sincerità nutrivo poche speranze per “Istinto Predatore”, convinto che si mantenesse sulla stessa linea del Volume precedente, invece, con mia somma sorpresa ho visto dei miglioramenti negli eventi, una tipologia investigativa più concreta e una maggiore longevità. Inutile negare che giocando questo secondo volume, verrà la voglia “criminale” di giocare il terzo per vedere come andrà a finire. Julia Istinto Predatore merita qualche punto in più senza ombra di dubbio, sorvoliamo sui difetti descritti nella recensione del Volume 1, che naturalmente sono rimasti, e consideriamo invece il fatto di una maggiore longevità, una buona trama e narrazione con una maggiore interattività.
Migliorato!
Voto: 67/100
SOLUZIONE
SAVEGAME
VIDEOSOLUZIONE
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: JULIA INNOCENT EYES - Vol.2 ISTINTO PREDATORE

Messaggio da Electranovembre »

Complimenti per la recensione capo!!!!
Sono contenta che il 2° volume rispetto al primo sia migliorato... quindi credo che alla fine venga fuori una trilogia carina :mrviolet:
Immagine
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: JULIA INNOCENT EYES - Vol.2 ISTINTO PREDATORE

Messaggio da davidwilding »

:lol: :lol: :lol: grazie giuseppe delle tue dettagliatissime recensioni :roll: :roll:
Avatar utente
Niki
Messaggi: 6398
Iscritto il: 19/05/2009, 14:15
Ha espresso il “Mi piace”: 63 volte
Mi piace ricevuti: 26 volte

Re: RECENSIONE: JULIA INNOCENT EYES - Vol.2 ISTINTO PREDATORE

Messaggio da Niki »

Grazie per la recensione Giuseppe, aspettando il terzo volume. ;-)
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...

Immagine
Rispondi