The Walking Dead Ep 2: Starved For Help (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Rispondi
Avatar utente
Revan81
Messaggi: 177
Iscritto il: 24/12/2010, 8:45

The Walking Dead Ep 2: Starved For Help (RECENSIONE)

Messaggio da Revan81 »

Immagine Dopo l'eccezionale accoglienza ricevuta da A New Day, la prima puntata della nuova serie episodica dedicata alla serie The Walking Dead dei Telltale, le aspettative per questo secondo episodio erano veramente alle stelle. Il rischio più grande era, tanto per i fans quanto per la critica, che la software house incappasse in qualche "scivolone" come già avvenuto in precedenza con le sue ultime produzioni con un inizio a dir poco brillante, ma qualche passo falso verso i capitoli successivi delle sue serie che rendevano il risultato finale comunque buono ma non ottimo come avrebbe potuto essere. Per fugare ogni dubbio o preoccupazione posso confermarvi fin da subito che Starved for Help si conferma non solo all'altezza del primo episodio ma addirittura migliorato sotto ogni aspetto, merito anche dell'aver ascoltato i feedback ricevuti dai giocatori e corretto i difetti che erano stati messi in evidenza nelle sue serie più recenti come Jurassic Park e Back to The Future.
Il secondo episodio di The Walking Dead, intitolato come già detto Starved for Help, non è un seguito diretto di A New Day ma si svolge qualche tempo dopo gli eventi narrati nel primo episodio.
Immagine Al cast si è aggiunto (e se ne aggiungeranno altri!) un nuovo personaggio, Mark, che andrà a fare da spalla a Lee, il protagonista, in questo suo viaggio della speranza ma che vista la piega che prenderanno gli eventi, sarei più propenso a definire “staffetta ad eliminazione”. Nonostante abbiano trovato un posto quasi sicuro dove stare, la situazione all’interno del gruppo di Lee e compagni è tutt’altro che rosea, con cibo e munizioni razionate e la continua minaccia di un attacco degli zombie. Non mancheranno poi le tensioni e le discussioni interne con Lilly e Kenny in continuo contrasto su quali siano le strategie da seguire e le migliori scelte da fare per cercare di sopravvivere. In quest'atmosfera da "guerra fredda" noi ci troveremo nel mezzo dei due fuochi, nel difficile ruolo di mediatori e leader del gruppo. Senza rivelarvi troppo sulla trama di queso secondo episodio posso annunciarvi che dopo svariate peripezie Lee ed il suo gruppo raggiungeranno una tranquilla fattoria apparentemente rimasta immune all'epidemia, dove verranno accolti da un'anziana ma molto affettuosa madre e dai suoi due figli. I nostri eroi avranno veramente trovato un piccolo paradiso e persone di cui fidarsi? A voi il "felice" compito di scoprirlo...
Immagine A livello di gameplay la fortunata formula del primo episodio è rimasta invariata con un bilanciato mix di sequenze di azione, esplorazione e dialoghi che ben si alternano e si integrano all'interno della narrazione. Rispetto alla prima puntata ho potuto notare comunque un aumento dei "bivi decisionali" ovvero di situazioni in cui Lee dovrà scegliere come agire o quali risposte dare, la cui scelta però avrà effetti che si ripercuoteranno su tutto il resto dell'avventura e presumibilmente anche sui prossimi episodi. In Starved for Help , è bene avvisarvi, stavolta le scelte saranno amare, crude e molto difficili dovendo decidere se far vivere o morire alcuni personaggi, distribuire le razioni di cibo ed agire in fretta anche a repentaglio della nostra stessa vita rischiando però di vedere migliorare o peggiorare le nostre relazioni con gli altri protagonisti di questa disperata odissea. Per quanto riguarda il comparto grafico la qualità dei modelli è rimasta invariata rispetto alla prima puntata, A New Day, ma le locations risultano molto più varie e buona parte di queste esplorabili di giorno, elemento che, se da una parte sembrerà più rassicurante, non ci impedirà di trovarci in situazioni pericolose al limite del terrificante né tantomeno di fare macabre scoperte.
Sconsiglio questo episodio a chi avesse problemi a digerire la vista del sangue o a chi pensa di avere lo stomaco troppo debole perchè stavolta le scene "splatter" abbonderanno ed in più di un'occasione non saranno gli zombie ad esserene protagonisti.
Immagine Per quanto riguarda il comparto audio vale quanto di buono è stato detto per il primo episodio con un doppiaggio superbo che riesce a caratterizzare in maniera eccellente i personaggi e nello stesso tempo a trasmetterci le loro sensazioni ed il loro stato d'animo. Ottimo il lavoro svolto sugli effetti sonori e le musiche sanno come sempre mantenere nel giocatore il giusto stato di tensione e di pathos di cui è permeata tutta l'avventura. Passando al versante longevità ed enigmi anche questa puntata si assesta sulla stessa durata della precedente quindi sulle 3/4 ore di gioco intensivo per poter arrivare ai titoli di coda. Gli enigmi anche in questa puntata saranno per la maggior parte di tipo ambientale e facilmente risolvibili se scambierete qualche breve conversazione con gli altri personaggi. Nelle sequenze di azione, nonostante come già sapete, sia possibile arrivare ad una fine prematura in poco tempo, potrete sempre ripetere la scena tutte le volte che vorrete cliccando sul tasto "riprova" nella schermata del "Game over" che vi riporterà quasi sempre a qualche istante prima del vostro decesso. Intuitivi come sempre i comandi composti dall'accoppiata mouse e tastiera (o joypad) che devo dire stavolta rispondono anche in maniera più accurata alle "mosse" del giocatore.
Immagine Il titolo, vi ricordo, è disponibile per il momento solo in digital delivery per PC/Mac (sito Telltale e Steam), PS3 ed X-Box 360, iPad ed iPhone ma come successo per Back to the Future è probabile anche un futuro rilascio anche in versione "inscatolata" su DVD e Blu-Ray. Per chi non masticasse la lingua inglese sono lieto di comunicarvi che un gruppo di volenterosi italiani, i Crybio Lab, si sta già occupando della traduzione nella nostra lingua per quanto riguarda testi e texture (per la sola versione versione PC/Mac). Per chi fosse interessato può cliccare quindi sulla loro homepage e scaricare la traduzione completa dei primi due episodi (e se lo volete anche la traduzione complet di Jurassic Park - The Game). Giunti al verdetto finale non posso che promuovere senza alcuna remora anche questo secondo episodio che si è dimostrato essere una prova di eccezionale maturità per i Telltale. Dinamico, a volte crudo e con contenuti forti, Starved for Help è in grado di suscitare emozioni che non mi sarei aspettato e che prospettano un futuro roseo per questa prima stagione (una seconda è stata gia annunciata) e mi auguro una scelta vincente che verrà applicata anche per le prossime produzioni della software house californiana.
Un incubo meraviglioso!
VOTO: 92/100
Requisiti di Sistema:
Sistema Operativo: Microsoft® Windows® XP/Vista
Processore: 2.0 Ghz o superiore (consigliato 3 GHz Pentium® 4 o equivalente)
Memoria: 512 MB RAM (1GB consigliato)
Spazio su Hard Disk: 310 MB
Scheda Video: Scheda Video compatibile con 64 MB DirectX® 8.1(consigliata da 128 MB)
Scheda Audio: Dispositivo Suono DirectX® 8.1
Versione DirectX®: Versione DirectX® 9.0c o superiore (compreso sistema di aggiornamento DirectX )
Controller Support: Sì
Ultima modifica di Revan81 il 22/08/2012, 16:31, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
Niki
Messaggi: 6398
Iscritto il: 19/05/2009, 14:15
Ha espresso il “Mi piace”: 63 volte
Mi piace ricevuti: 26 volte

Re: RECENSIONE: The Walking Dead Episode 2: Starved For Help

Messaggio da Niki »

Bella recensione Revan, anche questo episodio, si dimostra molto valido.
Utilissima la traduzione........grazie. ;-)
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...

Immagine
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: The Walking Dead Episode 2: Starved For Help

Messaggio da davidwilding »

Revan sempre completo,preciso fai calare i lettori appieno nell'atmosfera del gioco...sembra quasi di essere li con un orrido Zombie pronto a morderti con il cuore che va a mille e l'adrenalina che fa scoppiare il cervello...recensione SUPERRR...grazie :grin: :grin: :grin:
Rispondi