DARK FALL (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Rispondi
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4658
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 79 volte

DARK FALL (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine

Per chi ama i film o le avventure di tipo Mistery, per chi ama essere sempre in tensione e con l’ansia di vedersi sbucare qualcosa all’improvviso, allora non deve e non può esimersi dal giocare questo titolo che dall’inizio alla fine sarà avvolto da un alone di mistero. Il protagonista sarà contattato dal fratello cacciatore di fantasmi, per risolvere i misteri di una casa abbandonata. All’arrivo però vi è la solitudine e nessuna traccia del fratello, ma solo attrezzature “acchiappa fantasmi”. Tutt’intorno oggetti lasciati dalle persone che hanno frequentato la casa e nonostante sia abbandonata, si sente nell’aria la presenza di qualcosa di vivo e per loro noi siamo “intrusi” alla ricerca di indizi per dare una pace a quelle anime ancora vincolati al mondo terreno, finchè non saranno trovati i dodici simboli che li “imprigionano” in questa realtà. Tutto è buio sia all’interno che all’esterno e il silenzio tombale a volte viene interrotto da alcuni sospiri, lamenti, sussurri che ci sfioreranno l’orecchio, ombre che passano veloci. Un’atmosfera che farà sentire addosso tutto il peso di una sofferenza spirituale e che non abbandonerà mai sino alla fine. La grafica, stile anni ’40 è ben delineata e realistica documentando appieno il luogo desolato e abbandonato da lungo tempo. Ottima la cura dei particolari molto significativi per fa capire la personalità di chi ha abitato la casa. Nonostante sia tutto al buio, ogni oggetto è ben visibile e ben delineato anche nella zona più scura. Gli ambienti sono molti con un arredo non sicuramente di qualità, che riproduce fedelmente una casa nei pressi di una stazione ferroviaria e il senso di solitudine e di abbandono è caratterizzato molto bene. L’atmosfera è da brivido e gli effetti sonori fanno la loro parte incutendo il giusto timore con scricchiolio di assi sul pavimento, voci nell’ombra e note di violino che ogni tanto intervengono.
Immagine Immagine

L’interfaccia è quanto di più semplice si possa sperare: il cursore a freccia che indica le possibili direzioni con movimento statico in prima persona. Sulle posizioni attive cambia la forma per poter interagire. L’inventario è abbastanza esiguo con poca capienza e tutti i documenti letti non saranno memorizzati, quindi meglio annotarsi il contenuto per evitare di ritornare nelle locazioni per rileggerli. Dark Fall è “aperto” come gioco, nel senso che una volta risolto un enigma non si è conclusa quella parte di gioco, ma bisognerà per forza di cose ritornare in luoghi già visitati per trovare altri elementi che faranno proseguire nel gioco. Gli enigmi sono di varia difficoltà, alcuni abbordabili ed altri più complessi e bisogna osservare tutto attentamente per capirne l’utilità. Osservare tutto nelle varie locazioni perché anche l’oggetto o il documento che a priori sembra inutile, può diventare risolutivo più avanti. Inizialmente si può rimanere disorientati da parecchie situazioni e oggetti dei quali non si capisce l’utilità: una caldaia, uno specchio, rubinetti nei bagni, una ricetta..alla fine con un po’ di pazienza e intuito si può capire come far funzionare la caldaia per avere l’acqua calda per una certa utilità, trovare la password per un computer da una ricetta e via discorrendo..insomma nulla di cervellotico e mettersi in testa che ogni cosa è legata ad un'altra e alla fine si riuscirà a risolvere tutti i puzzle. Gioco d’atmosfera allo stile “Myst” da fare in perfetta solitudine mettendosi alla prova per collegare tutti gli indizi e giungere alla fine.
Immagine Immagine

Niente da dire! Un bel gioco denso di atmosfera e di tensione che metterà alla prova l’abilità del giocatore in un ambiente da cardiopalma. Tutto è ben coordinato e delineato, dalla trama all’esplorazione, dagli effetti sonori agli enigmi. Nulla è lasciato al caso ed i legami tra le varie situazioni sono stati ben congegnati. Un bel gioco sicuramente che terrà impegnati per almeno una ventina di ore. Sconsigliato ai deboli di cuore o agli ansiosi.

Paurosamente da fare.

Voto: 81/100
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: DARK FALL

Messaggio da mammapina »

Bellissimo !!!!Mamma mia com'è pauroso questo gioco! :roll: Davvero pane per i miei dentiiiiii :lol: :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: DARK FALL

Messaggio da Electranovembre »

Sembra proprio un bel gioco questo :mrviolet: bella recensione :mrviolet:
Immagine
Avatar utente
Puccina
Messaggi: 1616
Iscritto il: 07/03/2009, 22:53

Re: RECENSIONE: DARK FALL

Messaggio da Puccina »

Bravissimo giuseppe un altro capolavoro :mryellow:
Stranamente sono riuscita a giocarlo tutto......nonostante la mia fifa leggendaria :razz:
:roll: Sarà xké l'ho giocato di giorno e con moooooooooltissima luce??!!? eusafischio :mos) :mryellow:
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: DARK FALL

Messaggio da mammapina »

Certo che un gioco cosi lo dovrebbero fare tutti gli amanti del genere, invece qui ci sono pochi commenti :roll: chi l'ha giocato?? ( sono la solita curiosa!!) :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Niki
Messaggi: 6398
Iscritto il: 19/05/2009, 14:15
Ha espresso il “Mi piace”: 63 volte
Mi piace ricevuti: 26 volte

Re: RECENSIONE: DARK FALL

Messaggio da Niki »

DarkFall, il diario dei misteri, un manufatto nascosto, un antico mistero......
Ero arrivato a metà dell'opera poi, causa un formattone è rimasto incompiuto. ;-)
Tunnel ferroviario, stazione abbandonata, l'hotel...tutto al buio, beh!, meglio non farlo di notte.
Anche i suoni che si sentono contribuiscono a far aumentare l'adrenalina.
Da paura è proprio il termine adatto. ;-)
Dovro terminarlo e la recensione è servita anche a questo.
Grazie Giuseppe. ;-)
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...

Immagine
Rispondi