CLEOPATRA - Il destino di una Regina (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4658
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 79 volte

CLEOPATRA - Il destino di una Regina (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine
Da molti anni sento dire “ Le avventure grafiche sono in declino”..e invece quasi mensilmente ne vengono sfornate diverse..Artefice di questo fatto è anche la “Keops Studio”, che negli ultimi tempi ci ha allietato con diversi titoli. Cambiano gli scenari, le storie, ma lo stile delle avventure "Made in Kheops", resta rigorosamente identico e abbiamo molti esempi a tal proposito; non mi dilungo nel nominarli, ma dico solamente che gli abitudinari di questa “Software House” non avranno difficoltà ad entrare nella pelle di questo nuovo titolo.Tanto per cambiare siamo in Egitto e vestirai i panni di Thomas, un apprendista astrologo al servizio di Akkad. Sei nel bel mezzo di una guerra civile tra i partigiani di Tolomeo XIII e quelli di Cleopatra per il dominio dell’Egitto..( da notare che sono marito e moglie)..I tuoi pensieri non sono tanto rivolti alla guerra ma verso Iris, la figlia di Akkad, una ragazza che ha colpito il tuo cuore e quindi desideri allontanarla dal pericolo. Purtroppo non ne avrai il tempo perché avviandoti all’osservatorio, come di consuetudine, ti accorgi della scomparsa di Akkad e di sua figlia il gioco si apre proprio su questo fatto, e alcune tracce di sangue ti convincono dell'urgenza della situazione ritrovarla al più presto. Come si nota dalla vicenda e poi dal gioco stesso, Cleopatra ha un ruolo solo marginale e forse è stato messo solamente per ingigantire il prodotto e dare un senso di maestosità dell’Egitto, infatti la storia è completamente imperniata su Thomas, che superando mille peripezie, dovrà liberare la sua amata e far sì che avvenga l’incontro tra Cleopatra e Marco Antonio. Una trama sicuramente vista e rivista in molte Ag e lasciano un po’ il tempo che trovano, ma una storia per creare un gioco bisogna pur imbastirla..i ragazzi della Keops non ci hanno sicuramente mai entusiasmati da questo lato, ma in compenso sfamano la nostra bramosia di giochi, sfornandone a catena. Grazie per questo!!!! Graficamente impostato in 3D, questo titolo si presenta con tutta la maestosità possibile, tipica dell’Egitto di quei tempi. Tutto è molto suntuoso e colorato, con una cura particolare dei dettagli. Visivamente è molto piacevole e si noterà fin da subito nel giardino dell’osservatorio piante abbondanti e verdeggianti, statue ornate, fontane che zampillano, costruzioni e uno stagno che circonda una piramide e tutto il giardino.
Immagine Immagine

Tutto è nitido e molto chiaro, luminoso e ben visibile dal punto di vista dell’inquadratura. Naturalmente c’è anche il lato meno suntuoso, in fin dei conti c’è una guerra in corso e qualche maceria è normale vederla. Il gioco è in prima persona quindi vedrete i personaggi solo nei filmati anch’essi ben realizzati e fluidi. La “Keops” da questo lato non si smentisce mai e questa è un’ulteriore prova della loro dedizione, quasi maniacale, verso il lato grafico. Riguardo al sonoro non c’è molto da dire, solite musiche orientali deliziose, orecchiabili e ripetitive che possono dar fastidio a lungo andare.

Soliti rumori di meccanismi e di fondo abbastanza curati a differenza delle voci dei personaggi localizzate in italiano, che purtroppo sono alquanto bruttine, le sentirete solo nelle “cut scenes”, eccetto la voce di Thomas che interverrà in qualsiasi momento, anche solo osservando un oggetto o un qualsiasi particolare.Per quelli che hanno giocato alle Ag della “Keops” non avranno difficoltà a districarsi con l’inventario e l’interfaccia che sono rimaste immutate come stile, ma variate nella grafica. Iniziamo dall’interfaccia che si presenta con un cursore a forma di scarabeo, che naturalmente varia di forma in base all’azione che possiamo intraprendere. Le forme delle icone sono sempre le stesse tipiche con al differenza che stavolta ne hanno curato la grafica e saranno in stile geroglifici molto belle a vedersi. Anche l’inventario è rimasto immutato come uso avremo le solite caselle dove contenere gli oggetti, la sezione per leggere i documenti e i dialoghi, la zona di assemblaggio di oggetti..insomma tutto come prima con l’aggiunta di una comoda mappa per spostarci. Dopo la intro iniziale sarete in un grande salone, e questa la trovo veramente una bella innovazione, dove potrete iniziare una nuova partita, caricare una partita precedente, opzioni…etc..la differenza sta nel fatto che non ci sarà il solito menù che siamo abituati a vedere ma un sistema molto singolare e simpatico ci saranno delle vere uscite che manderanno alla fine del gioco, a una nuova partita, alle opzioni..su un leggio ci sarà un papiro per salvare la partita e vicino un mobiletto ruotabile con vari scomparti per caricarne una salvata precedentemente. All’inizio vi girerà un po’ la testa perché bisogna abituarsi ma poi lo troverete veramente originale e molto bello dal punto visivo.
Immagine Immagine

Quando si inizia una partita bisogna scegliere un simbolo e un segno zodiacale, in base alla scelta fatta si avrà una leggera ripercussione nel proseguio del gioco. Nulla di particolare, ma varieranno alcune situazioni e vi porto alcuni esempi scegliendo certi simboli magari non troverete dei “puntali” già tagliati ma dovrete trovare un asse e tagliarli con le tronchesine; con un’altra scelta li trovate già pronti. Alcuni dischi vengono trovati in un baule, con altri simboli nella carbonaia di fianco…insomma nulla di rilevante che può procurare fasi di stallo ma solo un modo diverso di affrontare gli enigmi..già gli enigmi! Alcuni sono nella media altri tosti e altri più semplici, sappiate da subito che avrete a che fare con l’alfabeto greco che dovrete usare in più di un’occasione non serve conoscerlo, ma bisogna stare attenti alla traduzione in italiano di alcuni scritti e con un po’ di intuito arrivare alla soluzione. Altre situazioni sono quelle standard riparare una catapulta, disporre dei “puntali” su un’asta in un certo modo. Da questo lato direi che è stato fatto un buon lavoro.

In conclusione potrei ripetermi con le solite parole che evidenziano un gioco “Keops”, ma stavolta ho notato, oltre il solito stile, una volontà di miglioramento soprattutto negli enigmi. La trama non è molto coinvolgente, ma a questo siamo ormai abituati, la grafica è molto curata, colorata al punto giusto e luminosa. Il sonoro mai fastidioso e peccato per le voci non proprio al top è in italiano, quindi non lamentiamoci e giochiamo in serenità questo titolo che ci assicura almeno una quindicina di ore di divertimento.

Prendetelo!!

Voto: 77/100
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: CLEOPATRA - Il destino di una Regina

Messaggio da Electranovembre »

Bella recensione....e penso proprio anche il gioco.....anche io adoro l'Egittoooooooo :mrviolet:


off topic
Spoiler:
Tornando ad un topic "Se fossi nato re"...pensate se fossimo davvero nate nell'antico Egitto...magari avrebbero fatto un gioco su di noi hystricc
Immagine
Avatar utente
Puccina
Messaggi: 1616
Iscritto il: 07/03/2009, 22:53

Re: RECENSIONE: CLEOPATRA - Il destino di una Regina

Messaggio da Puccina »

Lo sto giocando proprio in questo xiodo e devo dire ke è davvero una gran bella AG.Gli enigmi sono logici e mai irrisolvibili.La grafica mi piace parekkio e trovo ke anke i piccoli particolari siano stati ben curati.I filmati sono davvero ben realizzati e poi non scordiamoci il fatto ke è sottotitolato in italiano :mrviolet: Quindi mi associo al consiglio di giuseppe .....prendetelo!!!

@ giuseppe :un'ottima rece,complimentoni ;-)
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: CLEOPATRA - Il destino di una Regina

Messaggio da mammapina »

Bene bene puccina dopo di te lo giocherò io bancorn bancorn
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: CLEOPATRA - Il destino di una Regina

Messaggio da mammapina »

Davvero un gioco bellissimo!!! Certamente da giocare, :bisb) ci sono volute più ore per me, ma ce l'ho fatta!!! :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: CLEOPATRA - Il destino di una Regina

Messaggio da davidwilding »

Lo giocai in inglese,comunque ambienti e enigmi molto interessanti,davvero un bel gioco :lol: ;-) :roll:
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: CLEOPATRA - Il destino di una Regina

Messaggio da mammapina »

Spero sempre che ne facciano di altri ambientati nell'antico Egitto :grin: non mancano di certo gli spunti :grin:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: CLEOPATRA - Il destino di una Regina

Messaggio da davidwilding »

Spero sempre che ne facciano di altri ambientati nell'antico Egitto :grin: non mancano di certo gli spunti :grin:
Un faraone misterioso,una cripta nascosta,polvere sabbia ed ombre misteriose all'ombra delle piramidi non mancano di sicuro cara Pina :roll: ;-)
Rispondi