BROKEN SWORD 3 - Il sonno del drago (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Rispondi
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4658
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 79 volte

BROKEN SWORD 3 - Il sonno del drago (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine

Eccomi arrivata a parlare del tanto atteso sequel della saga dei Broken Sword, ormai siamo giunti al terzo capitolo. Quest’avventura è stata sviluppata dalla Revolution Software, prodotta dalla THQ e distribuita da Halifax. Vediamo un come si articola quest’avventura. All’inizio del filmato introduttivo vediamo un uomo vestito con degl’abiti in stile medievale, sicuramente appartenente ad una setta, dare degli ordini ai suoi seguaci. Subito dopo l’immagine si sposta su un aereo, su cui sta viaggiando George Stobbard in compagnia di un pilota di nome Harry. George si sta recando in Congo per incontrare uno scienziato per fargli firmare il brevetto per un’invenzione che avrebbe portato giovamento a tutta l’umanità. A causa di una tempesta i due sono costretti ad effettuare un atterraggio di emergenza, andando a fermarsi sul bordo di un precipizio. A questo punto l’immagine cambia ancora e ci troviamo a casa di un uomo tutto brufoloso intento a lavorare al suo pc, poco dopo suonano alla porta, sembra si tratti della nostra bella Nicole Collard. Con molta circospezione l’uomo, il cui nome è Vernon, la fa entrare, ma proprio mentre le sta parlando osservando il monitor, la donna gli punta una pistola alla testa e lo uccide; possibile che Nicole sia diventata una spietata assassina? Niente paura, non è così. Da questo istante la trama diventa fitta, snodandosi su due binari paralleli, che porterà ad un certo punto al congiungimento della storia dei due protagonisti. Infatti George e Nicole scopriranno di trovarsi di fronte a un nemico comune, di nome Susarro, che come tutti i cattivi, ha delle idee grandiose di dominazione su tutta l’umanità. Il viaggio che hanno intrapreso condurrà i nostri eroi a visitare posti incredibili e ad affrontare numerose peripezie, tutto per evitare che Susarro riesca a mettere in atto il suo diabolico piano con cui intende risvegliare i poteri del drago, un potere immenso i cui segreti si celano nel manoscritto di Voynich….. Ora tocca a noi evitare che questo accada…
Immagine Immagine

La prima cosa che mi ha colpita iniziando questo gioco, non è stata una cosa molto positiva, devo ammetterlo; è stata disabilitata la funzione del mouse, per cui l’intera struttura di comando si basa sulla tastiera o Joypad, il che rende alcune situazioni (molto poche, per la verità), veramente ostiche da affrontare. Infatti il primo consiglio è quello di predisporre i comandi nel modo a voi più congeniale, di modo che ogni operazione si semplifichi al massimo. Una volta fatto questo e dopo un po’ di pratica, tutto sarà più semplice. Potremo fare di tutto: dall’azione più semplice, come ad esempio raccogliere un oggetto, alle azioni decisamente più impegnative, come correre a zigzag.. niente paura, a volte anche se a fatica, si raggiunge l’obbiettivo.

La seconda cosa che mi ha colpita è stata la grafica, infatti è stato abbandonato lo stile a cartoni animato tipico dei due episodi precedenti ed è stato sostituito con una grafica completamente in 3D. I fondali sono realizzati molto bene, senza perdite di pixel e con un ottimo realismo, reso ancora più tangibile dai giochi di luce e ombra, dal passaggio dal giorno alla notte e dagli eventi atmosferici che ci accompagnano per tutto il corso dell’avventura. I personaggi sono ben fatti, sia nell’estetica, nei movimenti, che nelle espressioni. Si amalgamano molto bene con i fondali senza sbavature. Il doppiaggio è in lingua inglese ed è molto buono, dona realismo e carisma a tutti i personaggi, ad esempio da quel giusto tocco di viscidume al cattivo di turno, Susarro, mentre da il giusto tono canzonatorio a George mutando quando la situazione lo richiede. Peccato che non sia stato più doppiato in italiano, come invece era accaduto per i precedenti episodi, qui dovremo limitarci a leggere i sottotitoli in Italiano. I filmati che inframezzano l’avventura sono spettacolari lasciando spesso a bocca aperta il giocatore. Anche le musiche sono state studiate per far vivere appieno ogni situazione che il giocatore si trova ad affrontare, aumentando la suspance nei momenti più critici e rilassando quando occorre. Non risulta mai noiosa, fastidiosa o ripetitiva, anzi, per me è stata un’ottima compagna di viaggio. Anche gli effetti sono buoni, amalgamandosi con tutto il resto. Un’altra cosa che mi ha colpita è stato l’abbandono del classico sistema del punta e clicca, infatti è stato lasciato molto spazio all’azione. Spesso ci troveremo a dover spostare una marea di casse per poter passare alla locazione successiva, oppure dovremo saltare da una parte all’altra per superare un dirupo scosceso e così via. La cosa molto positiva è che comunque in alcune situazioni di particolare pericolo, come ad esempio quella che affronteremo ad inizio avventura, in cui per trovare una via d’uscita dovremo saltare, arrampicarci, salire e scendere da alcune “piattaforme” site su una parete a strapiombo di montagna, non moriremo, infatti quando ci avviciniamo al bordo del dirupo non potremo mai cadere nel vuoto, il che da un notevole margine di sicurezza alle nostre mosse. Con ciò non intendo dire che in Broken sword 3 non si possa morire, tutt’altro, questa possibilità l’avremo spesso e volentieri, soprattutto nei punto in cui ci troveremo a fare dei veri e proprio percorsi di “guerra”, strisciando dietro le guardie armate fino ai denti che non esiteranno nemmeno per un secondo a spararci se avvertiranno la nostra presenza. Per cui bisogna sempre stare attenti, senza abbassare la guardia.

Immagine Immagine

Purtroppo una nota dolente la devo dire: si tratta degl’enigmi, fin troppo semplici da risolvere, un esempio che posso farvi è quando devi risolvere il quesito che è in tutto e per tutto uguale al classico gioco che ci viene fatto fin da bambini, in cui ci troviamo di fronte il problema di come trasportare sulla sponda opposta di un fiume, una capra, un cavolo ed un lupo. Per cui il livello di soluzione è molto basso, riducendo di parecchio la longevità dell’avventura, che porterà i giocatori più esperti a terminare il gioco in una decina di ore. Anche il numero degli oggetti da trovare e usare nelle varie locazioni, non è numeroso; come ho detto prima è stata privilegiata la parte d’azione. Per quanto concerne l’interfaccia è notevolmente semplice da usare, infatti quando ci troveremo ad affrontare un azione, si illuminerà in basso a dx l’icona che ci indica il comando da usare, ovviamente differente da giocatore a giocatore, a seconda di quale tasto si sceglie di usare per svolgere quella determinata azione. Si può accedere molto facilmente all’inventario, che oltre a fornirci tutti gl’oggetti che ci servono (ovviamente dopo che li abbiamo raccolti), ci consente di fare le combinazioni per un utilizzo in contemporanea di più oggetti. Inoltre avremo accesso al nostro fedele block notes, che ci consentirà sempre di rinfrescarci le idee sui punti più importanti che abbiamo vissuto fino a quel momento e da lì ritrovarci, se non ci raccapezziamo, sull’azione successiva da svolgere.


Per quanto mi riguarda posso dire che come gioco mi è piaciuto veramente tanto. Nel corso dell’avventura ho imparato ad apprezzare i nuovi cambiamenti che sono stati apportati, anche se mi sarebbero piaciuti di più degl’enigmi un po’ più complessi da risolvere, ma pazienza. Io lo consiglio vivamente, vedrete che vi divertirete un sacco e sono certa che vi piacerà. Ora non mi resta che ringraziarvi tutti per la vostra attenzione e augurarvi buon divertimento con la saga di BROKEN SWORD.
By Rita


Voto finale: 87 100
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: BROKEN SWORD - Il sonno del drago

Messaggio da mammapina »

Complimenti davvero rita una recensione fatta davvero bene!! bacbac aa
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: BROKEN SWORD - Il sonno del drago

Messaggio da Electranovembre »

Bravissima rita sei davvero fenomenale bacbac aa
Immagine
Avatar utente
Puccina
Messaggi: 1616
Iscritto il: 07/03/2009, 22:53

Re: RECENSIONE: BROKEN SWORD - Il sonno del drago

Messaggio da Puccina »

Complimenti alla nostra rita
Una rece molto dettagliata e molto ben scritta bacbac bacbac

Io ho giocato alla versione x PS e credo ke al più presto dovrò provare la versione x Pc.....visto ke la rece di rita mi ha invogliata alla grande ;-)
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: BROKEN SWORD - Il sonno del drago

Messaggio da mammapina »

Una bella saga, questa di Broken Sword :roll: avventurosa e anche divertente, si gioca molto volentieri!! :grin:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Niki
Messaggi: 6398
Iscritto il: 19/05/2009, 14:15
Ha espresso il “Mi piace”: 63 volte
Mi piace ricevuti: 26 volte

Re: RECENSIONE: BROKEN SWORD - Il sonno del drago

Messaggio da Niki »

Quoto...una bella saga davvero, contando che è la mia preferita.
Nota negativa che mi ha fatto tribolare non poco, il muoversi con il pad.
Nelle avventure, non è proprio il massimo, ho impiegato un bel pò per abituarmi. ;-)
Per il resto, ottima avventura, mi è piaciuta alquanto. ;-)
Bella rece Rita ;-)
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...

Immagine
Avatar utente
BigaHouse
Messaggi: 13
Iscritto il: 02/11/2010, 20:33

Re: RECENSIONE: BROKEN SWORD - Il sonno del drago

Messaggio da BigaHouse »

scusate...spero che rispondendo a questo discussione qualcuno sappia aiutarmi...

anche se ho iniziato a giocarci un po in ritardo da quando è uscito, purtroppo me lo son perso :)

sono arrivato alla fine del gioco, ma mi manca una parte...strano, di solito se non si ha tutto il materiale necessario, il gioco non dovrebbe far andare avanti il giocatore...

eppure....sono arrivato in pratica alla parte finale dove George deve posare sulla mano della statua di Molay (leggendo la vostra soluzione)....

ma purtroppo mi manca la mappa in questione :cry: :cry: :(

possibile che non l'abbia presa..o che ne so....dov'è andata a finire...

vi ringrazio...se potrete aiutarmi
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: BROKEN SWORD - Il sonno del drago

Messaggio da Electranovembre »

scusate...spero che rispondendo a questo discussione qualcuno sappia aiutarmi...

anche se ho iniziato a giocarci un po in ritardo da quando è uscito, purtroppo me lo son perso :)

sono arrivato alla fine del gioco, ma mi manca una parte...strano, di solito se non si ha tutto il materiale necessario, il gioco non dovrebbe far andare avanti il giocatore...

eppure....sono arrivato in pratica alla parte finale dove George deve posare sulla mano della statua di Molay (leggendo la vostra soluzione)....

ma purtroppo mi manca la mappa in questione :cry: :cry: :(

possibile che non l'abbia presa..o che ne so....dov'è andata a finire...

vi ringrazio...se potrete aiutarmi
per queste cose devi scrivere nella sezione help soluzioni :bisb)
Immagine
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4658
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 79 volte

Re: RECENSIONE: BROKEN SWORD - Il sonno del drago

Messaggio da Giuseppe »

Stai postando la stessa cosa in troppe sezioni, occhio!!!!!!!!!
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Rispondi