STILL LIFE (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4658
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 79 volte

STILL LIFE (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine Qualcuno sicuramente si ricorderà di Post Mortem, distribuito dalla Microids qualche anno prima, dove protagonista era l’investigatore Gustav MacPherson, amichevolmente chiamato Gus. Dopo quasi tre anni ci viene riproposto un sequel, purtroppo l'ultimo lavoro di questa software house acquisita ormai dalla Ubisoft.Forse ci si aspettava di rivedere Gus a condurre qualche indagine, invece ecco spuntare al suo posto la nipotina Victoria MacPherson. Anche lei come il nonno è un’investigatrice ,ma non privata come Gus, ma dell'FBI. A differenza di Gus è spregiudicata, molto atletica,decisa e testarda. Chicago è sconvolta da orribili delitti che turbano i sonni dei cittadini e dei poliziotti un serial killer con tanto di travestimento singolare, al quale Victoria da la caccia da tempo, si è rifatto vivo e sta inondando la città di sangue, ammazzando sopratutto prostitute. Stavolta Victoria è decisa a metterci più impegno per fermarlo una volta per sempre anche se non sara' così facile. Il destino le da una mano quando una sera si trova nella casa del padre per festeggiare il Natale e inizia a spulciare i vecchi album e documenti di famiglia. Con sorpresa scopre che suo nonno Gus stava investigando su un caso simile e questo fatto porterà la trama del gioco a svilupparsi in due epoche diverse, con un alternarsi tra Gus e Victoria, che non dovrà combattere solo contro il criminale ma anche contro i suoi stessi colleghi,probabilmente corrotti. Il gioco quindi si dipanera' tra la Chicago di oggi, con Victoria alla ricerca di indizi, sia nel passato,nel caso del nonno che pare avere molti punti in comune col serial killer di oggi, che nel presente stesso, fatto di omicidi a catena ai quali lei arriva sempre con un attimo di ritardo. Al tempo stesso avremo modo di vedere cosa invece succedeva nella Praga di decenni prima, con un giovane Gus innamorato di una giovane prostituta, in una citta' dove le morti si susseguivano pure..In un'avventura grafica che, ad eccezion fatta per qualche enigma molto ostico, fila quasi sempre via liscia, a voi il compito di far luce su queste uccisioni...sarete all'altezza?? La grafica è a dir poco fantastica, le ambientazioni sono maestose e riprodotte con cura maniacale in alta risoluzione, che permette la visione dettagliata di ogni minimo particolare. Ogni ambiente è stato riprodotto a regola d’arte e perfettamente amalgamato con tutto l’insieme ogni sfumatura, ogni luci-ombre daranno quella sensazione di mistero. Non ci sono locazioni simili, ma variano in base a dove si svolge l’investigazione ambienti eleganti e maestosi, ambienti squallidi, poveri, perversi, e in ognuno di questi tutto è perfetto e messo al posto giusto. Il culmine grafico viene raggiunto nei personaggi tutti in 3D, che oserei dire quasi reali talmente sono nitidi e dettagliati. Stessa fattura per i filmati per la fluidità, la qualità e per l’ottima regia delle inquadrature che non sono le classiche frontali, ma saranno con vista dall’alto e in diagonale degne da Oscar. Per dare una differenza di atmosfera, alle due diverse epoche in cui giocheremo, i programmatori hanno deciso di variare i toni cromatici degli scenari, che risulteranno piu' vivi e accesi nella Chicago odierna, mentre lasceranno a toni piu' grigi e sfumati, il compito di introdurci nella Praga del passato, quasi come se stessimo ammirando delle vecchie foto in un album!
Immagine Immagine
Il comparto sonoro non è da meno, per chi non l’avesse riconosciuto, il filmato iniziale è accompagnato da un passaggio del “Requiem” di Verdi “Dies Irae”, che imprime tutta la maestosità e l’angoscia della scena. Le musiche di sottofondo sono di qualità e accompagnano in sintonia i momenti che si stanno vivendo, come i suoni ambientali che anch’essi fanno la loro egregia figura. Le voci dei personaggi sono appropriate con un ottimo doppiaggio che si adegua ai tempi di oggi, non dico volgare, ma in alcuni casi si lascia andare a frasi non proprio per bambini d’altronde non è un gioco per loro.Il cursore ha la forma di un mirino, e vista l’ambientazione non poteva essere diversamente. La forma cambia in base all’azione che si può svolgere parlare, prendere, guardare, e una freccia quando possiamo muoverci in qualche locazione. L’inventario si attiva col tasto destro del mouse e tutti gli oggetti potranno essere ruotati in 3D per una visione più completa per non far sfuggire anche il minimo particolare che potrebbe risultare utile per l’indagine.Gli enigmi in Still Life sono abbastanza tosti, non tutti per fortuna, ma alcuni sono da mal di testa assicurati. Il gioco procede abbastanza sciolto perché i dialoghi aiutano molto, anzi, in pratica vi indirizzano proprio sulla prossima mossa da compiere(quindi non esiste possibilita' di non sapere cosa fare..) ma quando sarete davanti ad alcuni rompicapo vi garantisco che un’equazione matematica in confronto, vi sembrerà come sommare 2+2, d’altronde è risaputo che in qualsiasi avventura investigativa, che sia un' Ag o un film, i rompicapo sono all’ordine del giorno..
Immagine Immagine
Per concludere, Still Life ha tutti i requisiti per essere annoverata tra le Ag da non dimenticare e da rigiocare per la grafica mozzafiato, per il sonoro, per l’atmosfera surreale e avvincente oppure per la trama e per la bellissima trovata del suo intreccio..e perché no..anche per la longevità che si attesta attorno alle 20 ore.
Unico neo, a detta di tutti, quel finale forse un po' troppo aperto, che non ci garantisce un seguito visto che la Microids al giorno d'oggi non c'e' piu'...

Imperdibile.

Voto: 91/100

Soluzione
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: STILL LIFE

Messaggio da mammapina »

Complimenti per questa bellissima recensione Giuseppe!!! :roll: Come dimenticarsi di un capolavoro come Post Mortem :roll: il tempo che c'è voluto per risolvere certi enigmi molto ostici,bellissimo!!! E ho giocato pure Still Life,che non è stato da meno,bellissimo pure quest'ultimo.Adesso sono in trepida attesa dell'uscita di Still Life 2 che spero segua i canoni dei suoi predecessori e vi assicuro che non vedo l'ora!!!
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: STILL LIFE

Messaggio da Electranovembre »

Complimenti, ottima recensione giuseppe ..... Anche a me è piaciuto un sacco Post Mortem....non ho mai giocato questo capitolo però :razz: ....ma cercherò di rimediare nel minor tempo possibile :mrviolet:
Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: STILL LIFE

Messaggio da mammapina »

Complimenti, ottima recensione giuseppe ..... Anche a me è piaciuto un sacco Post Mortem....non ho mai giocato questo capitolo però :razz: ....ma cercherò di rimediare nel minor tempo possibile :mrviolet:

Si Electra,devi farlo perchè si aspetta l'uscita di Still Life 2 bancorn bancorn bacbac
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: STILL LIFE

Messaggio da mammapina »

Mi chiedo come mai ci sono solo le nostre risposte......gente ma l'avete letta questa recensione o vi è sfuggita??Commentate ;-)
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Niki
Messaggi: 6398
Iscritto il: 19/05/2009, 14:15
Ha espresso il “Mi piace”: 63 volte
Mi piace ricevuti: 26 volte

Re: RECENSIONE: STILL LIFE

Messaggio da Niki »

Mi chiedo come mai ci sono solo le nostre risposte......gente ma l'avete letta questa recensione o vi è sfuggita??Commentate ;-)
Hai ragione, me lo stò chiedendo anche io. :???:
Grande recensione per questo capolavoro.
Musica, enigmi filmati, tutto insomma, azzeccato anche il fatto di alternare l'avventura con le indagini iniziate dal nonno.
Veramente difficile in certi punti, ho tribulato alquanto per andare avanti, penso sia questo il bello.
Se tutto è troppo facile, che soddisfazione è. ;-)
Altra avventura che lascia un segno e resta nel cuore, spero che il sequel, sia degno di nota. ;-)
Imperdibile, quoto e concordo.
Bravo Giuseppe. ;-)
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...

Immagine
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: STILL LIFE

Messaggio da davidwilding »

una recensione davvero eccellente,così come è stato bello per me giocare a suo tempo questa avventura davvero interessante e coinvolgente :roll: ;-) :lol:
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: STILL LIFE

Messaggio da mammapina »

:roll: non lo sò se ve l'ho gia detto, ma mi è piaciuto davvero tantissimo giocarlo!! :lol:
La vita è un videogioco...Le delusioni?..un livello da superare!!
Avatar utente
Niki
Messaggi: 6398
Iscritto il: 19/05/2009, 14:15
Ha espresso il “Mi piace”: 63 volte
Mi piace ricevuti: 26 volte

Re: RECENSIONE: STILL LIFE

Messaggio da Niki »

:roll: non lo sò se ve l'ho gia detto, ma mi è piaciuto davvero tantissimo giocarlo!! :lol:
Non lo dici in modo esplicito però, si era capito. bacbac bacbac
Vedo ugualmente pochi commenti, proprio ripensando a Post Mortem, questa avventura avrebbe
dovuto risvegliare gli animi di tanta gente.
Come si suol dire, ognuno ha i suoi gusti, si vede che questa imperdibile avventura, non lo è stata
così per tutti. ;-)
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...

Immagine
Rispondi