LAST KING OF AFRICA (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per NDS.
Rispondi
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4596
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 57 volte

LAST KING OF AFRICA (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine Quale appassionato di avventure grafiche non ha mai sentito parlare di Benoit Sokal?! Nato come fumettista inizia a collaborare con la casa produttrice MICROIDS dando vita al gioco AMERZONE: il testamento dell'esploratore. In seguito produrrà SYBERIA e SYBERIA 2 che continuano ancor oggi a far sognare i giocatori. Successivamente crea una casa produttrice tutta sua, la WHITE BIRDS PRODUCTIONS dove produrrà PARADISE. Torna a lavorare per la MICROIDS e produce SINKING ISLAND, infine, cambia nuovamente casa produttrice passando alla HALIFAX dove sfornerà un altro ottimo lavoro, NIKOPOL. L'avvento delle console di nuova generazione sta portando alla trasposizione di alcune delle più famose avventure grafiche per pc, all'adattamento per le console portatili, in particolare per il Nintendo DS che ben si adatta a questo scopo. Nel caso di Benoit Sokal è toccato a Syberia e a Paradise, che per l'occasione cambia nome trasformandosi in LAST KING OF AFRICA e parleremo proprio di quest'ultimo. Il gioco è ambientato nello Stato immaginario della Maurania in Africa, regnato dal vecchio e malato Re Rodon. Lasciato dalla moglie per andare a vivere in Svizzera portandosi via la loro unica figlia Malkia, il Re, accecato dal dolore, diventa un tremendo tiranno e il popolo comincia a ribellarsi organizzando una rivoluzione. La figlia vene richiamata in Maurania per cercare di aiutare suo padre, ma durante il viaggio l'aereo precipita e Malkia viene colta da amnesia. Al suo risveglio trova un libro di un'esploratrice e decide di prenderne in prestito l'identità e di diventare così Ann Smith. Ann sa di essere arrivata dalla Svizzera e vi vuole ritornare, quindi dovrete aiutarla nel suo viaggio accompagnati dall'amico leopardo che è tutto ciò che le è rimasto del suo passato ed affrontare i quattro capitoli del gioco.
Immagine Immagine
La grafica in 2d con fondali disegnati a mano si unisce perfettamente ai personaggi 3d, ben realizzati quando sono visualizzati da vicino, molto dettagliati, ma irriconoscibili da lontano poiché sembrano soltanto delle macchie colorate. I movimenti dei personaggi sono pochi e difatti molte volte vedrete dialogare due persone stando perfettamente immobili, le camminate sono ben realizzate ma capita in alcuni punti di veder passare Ann attraverso uno spigolo. Le tonalità di colore rendono bene sia l'ambientazione geografica che quella storica. L'avanzamento è a schermate e gli ambienti sono numerosi e molto curati nei dettagli. Sono pochi invece gli oggetti con cui interagire e, nella maggior parte dei casi, spiccano un po' troppo rispetto al resto della grafica. I filmati invece sono ottimamente realizzati per intero in 3d, sono molto fluidi e ricordano lo stile di quelli del gioco Syberia per PC. Durante il corso del gioco sentirete parlare solamente nel filmato iniziale e in quello finale, purtroppo in inglese, per il resto sentirete delle musiche che ben accompagnano il corso del gioco e degli effetti sonori ben realizzati, da notare in particolare l'attenzione che vi è stata messa nel cambiare il rumore dei passi di Ann quando passa da un tipo di pavimentazione ad un'altra, ad esempio quando cammina in un ambiente interno e poi sul ghiaino. Il gioco si gioca interamente con l'utilizzo dello stilo, usando il Nintendo in posizione normale, ovvero coi due schermi uno sopra l'altro. Per spostare il personaggio basterà toccare nel punto o nella direzione in cui si vuole andare, toccando un oggetto che sarà utile ai fini del gioco verrà automaticamente inserito nell'inventario, toccando un personaggio potrete parlare con lui e apparirà un menu con tutte le voci su cui potrete dialogare. Per richiamare l'inventario basterà toccare l'icona sullo schermo in basso a sinistra, gli oggetti con il disegno della lente d'ingrandimento potranno essere guardati più nel dettaglio. Per poter far interagire un oggetto nell'inventario con qualcosa nella schermata normale, dovrete richiamare l'inventario, prendere l'oggetto e trascinarlo nel punto desiderato. Per salvare è sufficiente premere il pulsante START e andare nella voce salva, avrete a disposizione tre slot di salvataggio. Nello schermo inferiore, il TS, vedrete l'immagine in terza persona di quello che sta succedendo davanti a voi e sullo schermo superiore vedrete la mappa della zona con indicato il punto in cui vi trovate. Quando parlerete con qualcuno vedrete nello schermo inferiore gli argomenti su cui poter discutere, mentre su quello superiore vedrete i personaggi impegnati nel dialogo.
Immagine Immagine
Gli enigmi sono quasi tutti del tipo usare la cosa giusta nel posto giusto, purtroppo però, date le dimensioni ridotte nello schermo, a volte sarà difficile trovare l'oggetto o il punto in cui utilizzarlo e bisognerà procedere per tentativi. A volte però avrete bisogno di più di un oggetto da utilizzare contemporaneamente quindi potreste perdere un po' di tempo a trovarli tutti. In conclusione il gioco ha una bella storia anche se è un po' troppo corto. Poteva essere sviluppato meglio ma è senz'altro un gioco da avere nella propria collezione.
By Electranovembre
VOTO 73/100

Soluzione
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: LAST KING OF AFRICA

Messaggio da mammapina »

:roll: cribbio questa ragazza è instancabile e sforna sempre dei lavori bellissimi.Brava Electra,sei davvero in gamba!!!
Avatar utente
Linfadoro
Messaggi: 3371
Iscritto il: 05/03/2009, 16:57

Re: RECENSIONE: LAST KING OF AFRICA

Messaggio da Linfadoro »

:roll: cribbio questa ragazza è instancabile e sforna sempre dei lavori bellissimi.Brava Electra,sei davvero in gamba!!!
E diciamo pure che Benoit è e rimane un grande riguardo al genere, sempre meravigliose le sue eroine, e particolare la trama....avrebbe potuto farlo un pò più longevo! :cool:
Avatar utente
mammapina
Messaggi: 8455
Iscritto il: 05/03/2009, 22:41

Re: RECENSIONE: LAST KING OF AFRICA

Messaggio da mammapina »

:roll: cribbio questa ragazza è instancabile e sforna sempre dei lavori bellissimi.Brava Electra,sei davvero in gamba!!!
E diciamo pure che Benoit è e rimane un grande riguardo al genere, sempre meravigliose le sue eroine, e particolare la trama....avrebbe potuto farlo un pò più longevo! :cool:
:roll: questo si chiama:PRETENDERE TROPPO!!! :lol: :lol:
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: LAST KING OF AFRICA

Messaggio da Electranovembre »

Grazie Pina, gentilissima come sempre, però effettivamente hai ragione era meglio un po' più lungo bacbac aa
Immagine
Avatar utente
pino beppe
Messaggi: 6
Iscritto il: 30/06/2009, 9:26

Re: RECENSIONE: LAST KING OF AFRICA

Messaggio da pino beppe »

Ciao a tutti ho letto la recensione del gioco e se ho capito bene e benoit quello che ha fatto siberia c'e qualcuno che sa dirmi se esiste un sito che abbia fatto lui e che ci siano tutti giochi fatti da lui su avventura grafica comunque last king of africa e un bel gioco spero che esista un sito di benoit sokal attendo risposta ciao e grazie
Avatar utente
Electranovembre
Amministratore
Messaggi: 10689
Iscritto il: 05/03/2009, 21:00
Mi piace ricevuti: 3 volte

Re: RECENSIONE: LAST KING OF AFRICA

Messaggio da Electranovembre »

Si il gioco è di Benoit Sokal.... è la revisione per DS di Paradise per PC.....
non so se esiste un sito interamente dedicato a lui ma magari su Wikipedia.....
esiste il sito della white birds ma non è aggiornato ;-)
Immagine
Rispondi