Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
RECENSIONE: LAST WINDOW The Secret of Cape West (NDS)
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio RECENSIONE: LAST WINDOW The Secret of Cape West (NDS) 
 
cover_1288014458_739578 Gli sviluppatori della CING non hanno sfornato tantissimi lavori, ma quelli che ci hanno proposto sono davvero degni di nota. Si parte con Another Code: Two Memories, si passa poi ad Hotel Dusk: Room 215, si ha poi un seguito per il primo dei loro lavori, ma questa volta per Nintendo Wii, Another Code: R. Infine viene sviluppato Last Window: Il Segreto di Cape West, seguito indiretto del tanto acclamato Hotel Dusk. Proprio mentre si attende che quest’ultimo lavoro arrivi anche in Europa, gli sviluppatori CING dichiarano la bancarotta. Si teme che questo prodotto non arrivi mai in occidente ma per fortuna i lavori di conversione erano già in corso e quindi anche noi possiamo godere di questo capolavoro.


rece2_1288014541_327850 La storia vede sempre come protagonista Kyle Hyde, ex detective della polizia di Manhattan, e ora venditore della Red Crown, agenzia che si occupa sottobanco di ritrovare oggetti smarriti su commissione. L’anno è il 1980, un anno dopo i fatti accaduti in Hotel Dusk. Kyle viene licenziato per negligenza nei confronti di alcuni clienti e, proprio in quel momento, riceve l’ordine di ritrovare lo Scarlet Star, sparito all’interno dell’Hotel Cape West venticinque anni prima. Le cose strane sono due, per primo il fatto che l’ordine sia stato recapitato direttamente a Kyle e non alla Red Crown come consuetudine, nessuno dovrebbe sapere di questo secondo lavoro del protagonista. La seconda cosa strana è la coincidenza che l’Hotel Cape West era un hotel trasformato, in seguito ad un incidente avvenuto tredici anni prima, proprio nel condominio dove abita Hyde. Cosa lega la vita di Kyle, i fatti accaduti tredici anni prima e quelli accaduti venticinque anni fa? Starà a voi scoprirlo, indagare fra le mura dell’ex hotel e interrogare i personaggi più strani che frequentano il condominio.


rece3_1288014574_872727 La visuale del gioco è in terza persona durante i dialoghi, per il resto del gioco in prima. La grafica è in 2D nella parte del touch screen, in 3D sull’altro schermo. Nel TS si vedrà generalmente la piantina del posto dove vi trovate e saranno segnate con un cerchietto le persone presenti sulla scena. Nell’altro schermo vedrete una rappresentazione in 3D dell’ambiente in cui vi trovate, se saranno presenti persone saranno però rappresentate in 2D. Lo stile del gioco è reale per gli ambienti, perfettamente rappresentati, ricchi di particolari e ben azzeccati per rappresentare l’epoca in cui è ambientato il gioco. I personaggi sono rappresentati invece in stile fumetto, quasi sempre in bianco e nero, disegnati solo con i tratti essenziali e solo in alcuni momenti saranno anche leggermente colorati. Durante i dialoghi i personaggi assumeranno diverse espressioni, ma rimarranno sempre statici, resi però “vivi” da un gioco di ombre che muovendosi sempre, danno l’effetto del respirare. Le espressioni saranno sempre le solite durante tutto il gioco e alla fine risulteranno un po’ ripetitive. Le locazioni non sono tantissime dato che la storia è ambientata interamente all’interno del condominio. Anche i personaggi non sono numerosi dato che si tratta degli abitanti del condominio stesso. Gli oggetti da esaminare sono invece numerosi e quelli che vi serviranno per il corso del gioco,  verranno direttamente aggiunti all’inventario una volta esaminati. Per gli spostamenti da una parte all’altra del solito ambiente, la visuale si sposterà linearmente. Per gli spostamenti da una stanza all’altra, da un piano all’altro ecc.., invece la schermata scomparirà per poi riapparire nel nuovo ambiente. Non esistono veri e propri filmati, vi saranno alcune scene introduttive o di riflessione, in cui ci sarà un susseguirsi di immagini statiche e i sottotitoli spiegheranno quello che sta accadendo.


L’audio del gioco non è certo il suo punto di forza. Durante il gioco si sentiranno diverse colonne sonore a seconda della situazione. Ogni situazione ha sempre quella colonna sonora e quindi si ripeteranno all’infinito le solite melodie. Quando si passa da una situazione all’altra la colonna sonora precedente si interromperà bruscamente per far partire quella nuova. Non vi sono le voci dei personaggi, il gioco è solo sottotitolato in italiano corretto. Sono presenti alcuni effetti sonori come il telefono, il cercapersone, il bussare alle porte, ecc.. ben realizzati.


rece4_1288014606_867980 L’interfaccia del gioco è molto semplice. Si può usare esclusivamente lo stilo (e in alcuni momenti dovrete usare anche un altro oggetto per aiutarvi). Per camminare basterà trascinare lo stilo nella direzione in cui vorrete muovervi. Per esaminare un oggetto basterà toccarlo. Per il resto dovrete usare le apposite icone nella parte bassa del TS. L’icona della porta vi farà entrare e uscire dai locali dove potrete accedere direttamente, altrimenti vi farà vedere la porta sulla quale dovrete bussare o suonare il campanello. Un’icona rappresentante una persona vi permetterà di parlare con chi avrete davanti a voi. Durante alcuni dialoghi i personaggi non vorranno parlare, apparirà quindi al centro dello schermo un triangolo giallo con l’immagine di un indice, premendolo vi consentirà di indagare più a fondo usando magari maniere un po’ più brusche. La lente d’ingrandimento vi consentirà di esaminare nel dettaglio la zona in cui vi trovate, e se necessario di zoomare la schermata. Queste icone lampeggeranno quando saranno disponibili, negli altri momenti non potrete usarle. Quando in casa vostra squillerà il telefono apparirà lampeggiante l’icona del telefono stesso, premetela per rispondere direttamente senza dovervi andare accanto ed esaminarlo. In basso a destra sono poi presenti due icone sempre disponibili, tranne che nelle fasi di dialogo, che sono una borsa e un taccuino. La borsa sarà il vostro inventario e conterrà tutti gli oggetti che potrete usare durante il gioco. Al suo interno potrete anche combinare più oggetti usando l’apposito pulsante. Il taccuino è il tasto che porta al menu, premendolo potrete guardare la lista dei personaggi incontrati fino a quel momento e le loro caratteristiche, salvare/caricare una partita, segnarvi a mano degli appunti che potrebbero tornarvi utili durante il corso del gioco, guardare la mappa di tutto lo stabile divisa per piani, leggere la trama dei vari capitoli e infine controllare le varie impostazioni di sistema. E’ inoltre possibile leggere il romanzo che verrà aggiornato alla fine di ogni capitolo contenente la storia completa di quello che è accaduto fino a quel momento. E’ inoltre presente un capitolo segreto che potrete aprire in caso di bisogno, ma che aprendolo non vi farà accedere ad alcuni contenuti bonus disponibili alla fine del gioco. Questi bonus saranno il juke-box contenenti tutte le colonne sonore, il biliardo e il video gioco del coniglio.


Il primo capitolo del gioco è abbastanza semplice e molto guidato per far prendere la mano ai giocatori che non hanno fatto Hotel Dusk e per far riabituare ai comandi i giocatori più esperti. Gli enigmi consistono principalmente nell’andare nel posto giusto e trovare l’indizio giusto. In alcuni momenti dovrete porre con attenzione delle domande mirate ai vari personaggi, e soprattutto far attenzione a come risponderete, perché potrete anche arrivare al Game Over. Per fortuna anche incappando in questo fallimento potrete rigiocare l’ultima scena anche se non avete salvato. Vi saranno poi alcuni enigmi dove dovrete capire degli indizi e quindi ragionarci sopra, ma saranno proprio pochi.


Nel complesso un ottimo gioco, poteva essere un po’ più longevo ma ci accontentiamo lo stesso. Consigliato per chi ama investigare e scoprire i segreti celati dietro a quello che sembra un normalissimo condominio. Più che un gioco sembra un libro giallo interattivo.


VOTO: 80/100



Soluzione
 




____________
sitelogo_small_1351111620_887688
 
Electranovembre Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Supporta il Sito

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: LAST WINDOW The Secret of Cape West (NDS) 
 
E l'unico peccato e' che abbiano sfornato questo a quanto vedo bel gioco e abbianoi dichiarato bancarotta.
Gran bella rece Electra, non manchero' di giocarlo.
 




____________
"Senza sacrificio l'uomo non può ottenere nulla,
per ottenere qualcosa è necessario,
dare in cambio qualcos'altro che abbia
il medesimo valore, in Alchimia è chiamato
"Il principio dello scambio equivalente!"
A quel tempo noi eravamo sicuri che fosse la verità della Vita!"
 
Linfadoro Invia Messaggio Privato HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario


  

 

Dichiarazione di Copyright ©2009-2020
Le immagini ed i testi contenuti in puntaeclicca.com appartengono ai rispettivi autori.
E' possibile utilizzarli solo ad uso personale e non commerciale senza modificarli in alcun modo.
Non ne è consentito l'uso a scopo commerciale o pubblicarli in siti o blog senza un accordo con puntaeclicca.com