Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
RECENSIONE: Cognition: An Erica Reed Thriller Ep.1 Hangman!
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio RECENSIONE: Cognition: An Erica Reed Thriller Ep.1 Hangman! 
 
cognitionprojectbttn
Phoenix Online Studios è conosciuto per la sua prima avventura "The Silver Lining", un ambizioso progetto episodico free che ha messo in luce le qualità dello studio indipendente. Ora tenta il salto di qualità con Cognition An Erica Reed Ep.1, e vista la collaborazione di Jane Jensen, dobbiamo sicuramente aspettarci almeno una trama alquanto ben riuscita.



1_1352369653_774531
Erica è un agente dell’FBI con il “dono” di focalizzare un evento solo concentrandosi su un determinato particolare legato all’evento stesso e metterà da subito in atto questa potenzialità. Il gioco inizia con un prologo di un fatto avvenuto tre anni prima con Erica alla ricerca del fratello catturato da un serial killer, e dopo una rocambolesca corsa in auto arriva in un cimitero. Nonostante i suoi sforzi non riesce a salvare il fratello che morirà tra le sue braccia e nemmeno a catturare il serial killer riuscendo solamente a metterlo in fuga. Un trauma indubbiamente molto forte per Erica che dopo tre anni deve occuparsi di nuovo di alcune vittime del serial killer. L’unico modo per avanzare nelle indagini è usare i suoi poteri che la porteranno a focalizzare in particolar modo la morte per suicidio di una certa Sarah. La sua tenacia le farà scoprire che si è trattato di un omicidio e gli eventi la porteranno fino al marito Robert; in questo frangente si noterà molto una forte emotività durante l’interrogatorio di Robert che si è lasciato andare dopo la morte della moglie diventando quasi un barbone. Erica dovrà essere molto tenera con lui per fargli ricordare avvenimenti successi tre anni prima e mettere insieme il puzzle. Non basteranno i poteri attuali di Erica ma avrà bisogno di potenziarli con l’aiuto di Rose, che gestisce un negozio di antichità, per migliorarli e usarli in un certo modo. Una trama indubbiamente ben calibrata avvalorata dal valore intrinseco di una indagine che prosegue senza sbavature. Non siamo di fronte alla classica avventura in cui bisogna fare delle cose assurde o illogiche solo per allungare il brodo, ma siamo di fronte a un qualcosa studiato nei minimi particolari palesemente risultante da subito.



2_1352369703_670973
La sequenza investigativa si alterna su fondali in 2D di tutto rispetto con una colorazione abbastanza marcata in alcuni e standard in altri. Non vi è rappresentata una gran tecnica ma lo spessore emotivo che incute in alcune location è straordinario. In Cognition hanno dimostrato che non serve una grafica da urlo per fare un bel gioco ma è sufficiente trasmettere l’emozione di un determinato luogo o di una sequenza. Difatti, se viene osservato lo studio dell’FBI, si nota una semplicità del disegno, abbastanza squadrato, nitido e semplice. Diversa caratura hanno altri ambienti e prendiamo ad esempio il cimitero: una colorazione più cupa, leggermente sgranata e sfocata che rende appieno il senso di dolore e silenzio. Non hanno ricevuto la stessa cura i personaggi almeno nel dettaglio, e da subito si nota una “puntinatura” ai bordi di ognuno che non crea nessun tipo di problema ma è solo una constatazione e facilmente risolvibile in parte con l'anti-aliasing nelle opzioni. Molto curato invece il frame-rate e lo si nota nei movimenti che sono molto fluidi e quasi naturali.



5_1352390776_879343
I filmati sono pochi compensati da slide di immagini che riflettono in maniera eccellente il momento, e soprattutto li vedremo nei momenti cruciali del gioco atti a marcare la situazione: Erica che trascina fuori il fratello morente; la morte del fratello tra le sue braccia; i vari flash di Erica quando osserva un qualcosa...e così via. Sinceramente preferisco questa tipologia di narrazione che rende appieno il momento importante rispetto ai filmati, che saranno pur spettacolari (se fatti bene), ma che non riescono a marcare in modo profondo una situazione magari di dolore o di emozione. La parte audio è nella norma con musiche abbastanza soft e molto espressive nei momenti cruciali del gioco, specialmente negli slide in cui marcano notevolmente e con spessore il momento tragico o emotivo. Le voci dei personaggi credo siano le più belle in assoluto degli ultimi tempi. Ogni personaggio ha la sua voce somatizzata al ruolo che investe e al particolare momento. In particolar modo nella sequenza di gioco in cui Erica tenta di far ricordare a Robert gli avvenimenti con sua moglie Sarah, le espressioni vocali e la musica dolce di sottofondo, creano nel giocatore un'emotività che finora è stata avvertita solo in alcuni film. Tanto di cappello.



Un plauso anche al gameplay, anche se, ad onor del vero, può risultare un po’ ostico da subito… pochi minuti di gioco e risulterà subito ben chiaro tutto. In alto a sinistra ci sono tre icone: un computer, un cellulare e una freccia con un punto interrogativo.


Computer: visualizza il menù principale con le classiche voci di “salvataggio, load, ritorno al gioco” e “settings” che contiene tre distinte sezioni: Gameplay, Audio e Display. In “gameplay” è possibile attivare gli aiuti, ovvero le parti interagibili nelle schermate; sottotitoli, tutorial e lingua del gioco: inglese o tedesco. In “audio e display vi sono le solite voci di regolazione.


Cellulare: appare in primo piano con diverse icone  e solo alcune saranno utili ai fini del gioco.


Freccia con un punto interrogativo: premendola appaiono le descrizioni di tutti gli oggetti o zone interattive.


In alto a destra vi è un riquadro, cliccandolo appare l’inventario a comparsa in cui sono contenuti gli oggetti raccolti. A fianco dell’inventario ci sono tre icone: occhio, mano e un “+”.
Occhio:  Erica  darà la descrizione di ogni oggetto.


Mano: si utilizza per usare un determinato oggetto, quindi non tutti sono selezionabili, ad esempio impugnare la pistola, ascoltare una registrazione.


“+”: serve per combinare oggetti, ma non tutti. Solo alcuni possono essere uniti.


5_1352390991_434744 Cognition è investigativo e di conseguenza gli enigmi non possono avere una parte rilevante, ma in questo caso Phoenix Online Studios ha saputo amalgamare la ricerca e l'intuito con alcuni enigmi logici e disposti in modo sapiente. Non si vedranno le classiche leve o manopole da spostare e ruotare ma tutti hanno un filo logico con l'indagine. Sono abbastanza semplici e in alcuni sarà sufficiente far evolvere l'indagine e la soluzione verrà da sè. Il punto di forza del gioco è il "potere" di Erica indicato da una sfera azzurra in basso a sinistra. Quando viene cliccata alcune zone hanno un alone fluttuante (solo quelle che servono per il gioco) e sarà sufficiente cliccare l'alone e poi di nuovo la sfera per fare in modo che Erica riveda l'evento legato a quel luogo o oggetto. Detto così sembra facile e infatti con il proseguire del gioco le cose si fanno più complicate e per avere una visione ancora più antecedente o completa bisognerà selezionare più oggetti nella sequenza giusta; per avere questa miglioria bisognerà farsi aiutare da Rose che insegnerà a controllarli e usarli.


Siamo alle conclusioni, che dire... inizialmente pensavo al classico già visto: Still Life, Chronicles of Mystery e similari. Procedendo con il gioco mi rendevo conto di essere davanti a un qualcosa di particolarmente riuscito. Non è un capolavoro intendiamoci, ma sicuramente lascerà un buon segno per la dose massiccia di emotività. Se fosse stato un film in alcuni frangenti una lacrimuccia sarebbe scesa. Il gioco è in inglese ma abbastanza intuibile, auguriamoci una localizzazione italiana e una speranza che i prossimi episodi mantengano la stessa linea e longevità di almeno 7-8 ore come questo primo episodio.


Chi non lo gioca è il serial killer...


Voto:78/100


SOLUZIONE
SAVEGAME
 

 




____________

Tutto può accadere... anche l'impensabile.



sitelogo_small_1351111620_887688 mosca
 
Giuseppe Invia Messaggio Privato Invia Email HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Supporta il Sito

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: Cognition: An Erica Reed Thriller Ep.1 Hangman! 
 
Una bella riuscita sembra poter  avere questa serie,quindi non resta che provarlo,un game che merita senz'altro di essere giocato
 



 
davidwilding Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: Cognition: An Erica Reed Thriller Ep.1 Hangman! 
 
Magistrale recensione!!!!!! Grande    !!! Il gioco m'attizza!!!!!!! peccato per la lingua, però , credo proprio che lo prverò!!!!! Grazie!!!!
 



 
Loretta Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario


  

 

Dichiarazione di Copyright ©2009-2018
Le immagini ed i testi contenuti in puntaeclicca.com appartengono ai rispettivi autori.
E' possibile utilizzarli solo ad uso personale e non commerciale senza modificarli in alcun modo.
Non ne è consentito l'uso a scopo commerciale o pubblicarli in siti o blog senza un accordo con puntaeclicca.com