Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
RECENSIONE: La Città Perduta di Zerzura
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio RECENSIONE: La Città Perduta di Zerzura 
 
immagine_1345457236_620096Cranberry Production è ormai famosa per il secondo e terzo episodio di  Black Mirror e ora ci riprovano con questo titolo ispirandosi ad una leggenda o verità di una città oppure un’oasi  dal nome di Zerzura. Situata nel deserto libico e menzionata  anche in alcuni manoscritti del  XV secolo, Zerzura è stata a lungo cercata invano da molti esploratori e forse l’unico modo per trovarla e giocare a La Città Perduta di Zerzura.


r1_1345457350_433096 XV secolo, fine periodo rinascimentale in cui la faceva da padrona l’inquisizione spagnola. Siamo nel periodo della caccia alle streghe, dei roghi e tutto ciò che riguarda il blasfemo e l’eretico. Il nostro protagonista Ferran ne sa qualcosa, in quanto giovane inventore sempre alle prese con i suoi progetti e specialmente per la macchina volante. Argomento assai eretico per l’inquisizione e difatti Ferran deve agire sempre di nascosto per evitare guai, oltre al fatto che l'inquisitore è l'artefice della morte di sua madre. Ferran ha un fratello, Hakem, fissato anche lui ma per l’archeologia e specialmente per i misteri degli antichi egizi. Il gioco inizia proprio con una prova di volo su una collina che finisce con un sonoro fiasco e si dipana magistralmente tra Spagna, Mediterraneo e  Nord Africa. Hakem viene in possesso di un cristallo che segnerà l’inizio dei guai dei due fratelli; Hakem sarà arrestato dall’inquisizione e Ferran dovrà fuggire in fretta con una mongolfiera appena costruita. Atterra schiantandosi su un campanile e conosce Jamila, figlia del comandante dei corsari, e con lei inizia l’avventura per vendicare il padre di Jamila, liberare Hakem e trovare la città di Zerzura.


Una trama indubbiamente ben disposta e ben articolata con un filone narrativo degno del miglior scrittore. Il fattore umanitario è presente abbastanza spesso: lo zio che si sacrifica per salvare Ferran, la ricerca disperata del fratello prigioniero degli spagnoli, l’unione carismatica con i compagni di avventura conosciuti durante i vari tragitti, rendono questo titolo un gradino al di sopra di altri che credevo insormontabili.


immagine_1345461119_431261Questo splendore di trama si addentra perfettamente in scenari molto realistici con una grafica da ammirare in ogni locazione. Bidimensionale e con un tocco di leggero retrò, rende perfettamente la sensazione di essere fisicamente in quei luoghi. Ogni locations è riempita al punto giusto e quasi mai statica, le colorazioni sono dosate sapientemente e alcuni scenari sembrano dei paesaggi dipinti su tela. Un grande lavoro grafico senza dubbio accompagnato da personaggi in 3D che si amalgamano perfettamente con i fondali. Solo in alcuni sporadici casi si nota un certo “distacco” ma ci può stare. I loro movimenti sono abbastanza fluidi e realistici, tranne in alcune situzazioni in cui Ferran è leggermente “legnoso”; cosa di poco conto, vi assicuro. La colonna sonora è nella norma e cambia in base alla situazione con effetti sonori anch’essi nella norma. La localizzazione in italiano è soddisfacente.


immagine2_1345461312_114772 La Città Perduta di Zerzura è classico punta e clicca in terza persona con una giocabilità molto immediata, semplice e intuitiva. Non si dovrà impazzire come funziona un determinato comando oppure come usare oggetti o combinarli, tutto è comandato dai due tasti del mouse. L’inventario molto agevole e con oggetti ben visibili è nella parte bassa dello schermo, mentre nella parte alta a destra vi son tre icone: per evidenziare le zone interattive, il classico menu e l’agenda che si aggiornerà in automatico in base ai vari progressi e consultabile in qualsiasi momento.


r4_1345461384_704034  Il gioco è suddiviso in capitoli e si dovrà aspettare almeno metà gioco per vedere degli enigmi. Fino a quel punto sarà un cercare oggetti, usarli, dialogare, perché i dialoghi hanno un’importanza rilevante nella trama...e se vogliamo definirli enigmi, allora può starci anche la costruzione della mongolfiera a inizio gioco. Più avanti inizieranno quelli che meritano il nome di enigmi, anche se, detto sinceramente, ho trovato un po’ ostico quella della porta di Zerzura, gli altri sono abbastanza intuitivi anche se impegnativi. Da questo lato credo sia stato fatto un buon lavoro per il semplice fatto che alcune situazioni vanno risolte ragionando, e non cliccando a caso o parlando con chiunque sperando di sbloccarsi come spesso succede.


Cranberry Production ha superato se stesso questa volta, ci hanno fatto penare per l’attesa ma il risultato è ottimo. Lo consiglio a tutti, esperti e neofiti. I difetti ci sono, ci mancherebbe, ma passeranno in secondo piano per l’intensità dell’ottima trama e la voglia di proseguire senza mai fermarsi per almeno una quindicina di ore di gioco.
Da fare!


Voto: 85/100


SOLUZIONE
SAVEGAME
SOLUZIONE VIDEO


Requisiti di Sistema:
- Windows XP(SP3)/Vista(SP1)/7
- Pentium IV 3 GHz
- 1 GB di memoria RAM
– 4,48 GB di spazio libero sull’hard disk
- Scheda grafica da 256 MB (NVIDIA GeForce 6600 o superiore ATI Radeon X 700 o superiore o Intel X300)
- Lettore DVD-ROM
- Scheda audio

 




____________

Tutto può accadere... anche l'impensabile.



sitelogo_small_1351111620_887688 mosca
 
Giuseppe Invia Messaggio Privato Invia Email HomePage
Torna in cimaVai a fondo pagina
Supporta il Sito

Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: La Città Perduta Di Zerzura 
 
Per esperienza so che le tue valutazioni sono sempre reali ed affidabili,quindi questa votazione altissima fa pregustare ore di bellissimo gioco con un prodotto finalmente ed assolutamente super     
    zerzura game
 



 
davidwilding Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: La Città Perduta Di Zerzura 
 
Bene, allora è assolutamente da giocare!
 



 
AprilSkies Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: La Città Perduta Di Zerzura 
 
davidwilding ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Per esperienza so che le tue valutazioni sono sempre reali ed affidabili,quindi questa votazione altissima fa pregustare ore di bellissimo gioco con un prodotto finalmente ed assolutamente super      
     zerzura game


Ti straquoto!!! Ce l'ho!!!!!!! Lo voglio giocare al più presto!!! Grazie    !!! le tue recensioni sono sempre ottime!!!
 



 
Loretta Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: La Città Perduta Di Zerzura 
 
Giuseppe ha scritto: [Visualizza Messaggio]

Cranberry Production ha superato se stesso questa volta, ci hanno fatto penare per l’attesa ma il risultato è ottimo. Lo consiglio a tutti, esperti e neofiti. I difetti ci sono, ci mancherebbe, ma passeranno in secondo piano per l’intensità dell’ottima trama e la voglia di proseguire senza mai fermarsi per almeno una quindicina di ore di gioco.
Da fare!

Voto: 85/100


Ottimo, se avevo qualche dubbio, tutto questo per me è sufficente.....grazie.
 




____________
la verità e là fuori, ma non fidatevi di nessuno...
 
Niki Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: La Città Perduta Di Zerzura 
 
Ho parecchie avventure da finire prima di questa comunque lo terrò in sicura considerazione. Grazie mille per la recensione !!!!!
 




____________
Vedere il mondo in un granello di sabbia ed il cielo in un fiore di campo, tenere l'infinito nel palmo di una mano e l'eternita' in un'ora

lucasarts_magic_1345373478_935241

LucasArts Magic- Blog dedicato al mondo dei videogiochi e a tutto quello che ruota intorno al mondo dell’intrattenimento videoludico.
 
Revan81 Invia Messaggio Privato Invia Email
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: La Città Perduta Di Zerzura 
 
Grazie per la bella recensione, sembra un titolo molto interessante, aspetterò che cali di prezzo come da tradizione FX.
 



 
Piesel Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: La Città Perduta Di Zerzura 
 
Concordo pienamente con il punto di vista del nostro Mister Giuseppe..
Come mia consuetudine ho gia acquistato il titolo e lo ho anche felicemente terminato...
Non posso che dichiararmene pienamente soddisfatto...
Una bella grafica,una discreta trama e..il cocktail è  servito

HYDE
 




____________
Quant’è bella giovinezza
che si fugge tuttavia!
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c’è certezza.

Odi et amo...
Quare id faciam, fortasse requiris.
Nescio, sed fieri sentio et excrucior.
Odio e amo Forse chiederai come sia possibile,non so, ma e' proprio cosi' e mi tormento
 
Dott JEKILL e Mr HYDE Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: RECENSIONE: La Città Perduta Di Zerzura 
 
Iniziato qualche giorno fa questo titolo...grafica e interfaccia molto simile a Black Mirror...mi piace...
 



 
Fifty Invia Messaggio Privato
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
 

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 


NascondiQuesto argomento è stato utile?
Condividi Argomento
Segnala via email Facebook Twitter Windows Live Favorites MySpace del.icio.us Digg SlashDot google.com LinkedIn StumbleUpon Blogmarks Diigo reddit.com Blinklist co.mments.com
technorati.com DIGG ITA linkagogo.com meneame.net netscape.com newsvine.com yahoo.com Fai Informazione Ok Notizie Segnalo Bookmark IT fark.com feedmelinks.com spurl.net
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files
Non puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario


  

 

Dichiarazione di Copyright ©2009-2020
Le immagini ed i testi contenuti in puntaeclicca.com appartengono ai rispettivi autori.
E' possibile utilizzarli solo ad uso personale e non commerciale senza modificarli in alcun modo.
Non ne è consentito l'uso a scopo commerciale o pubblicarli in siti o blog senza un accordo con puntaeclicca.com