The Excavation of Hob's Barrow (RECENSIONE)

Le Recensioni delle Avventure Grafiche per PC.
Rispondi
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4644
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 71 volte

The Excavation of Hob's Barrow (RECENSIONE)

Messaggio da Giuseppe »

Immagine
Gli amanti delle avventure grafiche forse temono una stagnazione visto il periodo non certo dei più felici. Sono ben lontani i tempi in cui le AG spopolavano e come non ricordare i vari Monkey, Indy fino ad arrivare a Art of Murder, Still Life, la saga di Syberia...etc… forse quei tempi non torneranno più ma in compenso stanno avanzando le Ag prodotte dal mercato indipendente. Stiamo alla finestra per vedere che cosa accade.
ImmagineLa Wadjet Eye Games è una di queste che da quasi sempre è artefice di questi prodotti, qualcuno ricorderà Gemini Rue. Oggi ci presenta The Excavation of Hob's Barrow, un’ intrigante avventura punta e clicca che ci immerge nel genere horror con protagonista l'antiquaria Thomasina Bateman che sta scrivendo un libro riguardo a dei tumuli in Inghilterra. Combinazione vuole (il destino è dietro l’angolo) che un giorno riceve una lettera da un uomo dal villaggio di Bewlay, il quale le rivela l'esistenza di un tumolo fuori dal paese. Thomasina prende il treno per Bewlay e trova una camera nell’unico albergo del paese; visto il periodo storico è meglio definirla locanda. Nota in poco tempo alcune cose abbastanza singolari: innanzitutto non c’è nessuno ad attenderla alla stazione, la prassi vuole che almeno chi ha l’ha invitata fosse presente, e altra cosa alquanto curiosa è che la gente del villaggio rispecchia il tempo di quella zona: nebbioso, grigio e piovoso. Tutti molto restii nel dialogare, distanti e infastiditi dalla presenza di Thomasina.
ImmagineThe Excavation of Hob's Barrow ha per dicitura un “horror” ma non aspettatevi di sobbalzare dalla sedia perché il suo scopo è mettere ansia, apprensione… e ci riesce anche se appena si entra nel vivo dell’avventura si è quasi alla fine. Qualche sezione di gioco in più non avrebbe guastato e avrebbe allungato la longevità che si assesta intorno alle sei ore di gioco. Come ogni avventura punta e clicca bisogna risolvere tutta una serie di enigmi e puzzle che rientrano nella media come livello di difficoltà. Le locazioni non sono molte perché lo scopo del gioco, oltre a raccogliere oggetti e usarli in inventario quando bisogna combinarli oppure usarli dove richiesto, è di risolvere i problemi degli abitanti del paese oltre a convincerli a spostarsi in altri luoghi in modo da avere campo libero nelle locazioni.
ImmagineIl gioco prosegue abbastanza fluido e gli enigmi, i più “tosti”, sono verso la fine anche se risolvibili senza troppi sforzi. Lo scopo non è di spremere le meningi, (in alcuni casi un po’ si) ma di dialogare e cercare di capire le situazioni. Può sembrare una cosa con poco senso e forse allontanerà alcuni giocatori ma vi garantisco che la mole di dialoghi e il loro senso corretto impegneranno più di un puzzle. La grafica in pixel art farà storcere il naso a qualcuno e brillare gli occhi per gli amanti delle prime avventure grafiche. Devo ammetterlo: da subito mi ha riportato alla mente i Monkey, gli Indy… e giocandolo mi sono reso conto che un tipo di grafica più moderna avrebbe “rovinato” l’atmosfera che si vive. Gli ambienti sono dettagliati come la colonna sonora che è di ottima fattura per mantenere l’atmosfera e i dialoghi, purtroppo in inglese, aumentano ancor di più il sentore di vivere nella campagna inglese.
Purtroppo, visto il basso budget e tipico dei giochi Indie, non vi è traduzione in italiano. Per chi non ha dimestichezza con l’inglese potrebbe avere difficoltà nel giocarlo. Per il resto è una bella avventura che merita di essere giocata. Peccato per la mancanza di una localizzazione, il resto non è male.
Voto: 70/100
Disponibile su Steam
MINIMI:
Sistema operativo: Windows XP or higher
Processore: Pentium or higher
Memoria: 1 GB di RAM
Scheda video: 640x360, 32-bit colour: 700 Mhz system minimum
DirectX: Versione 5.2
Memoria: 2 GB di spazio disponibile
Scheda audio: Any
CONSIGLIATI:
Sistema operativo: Windows 7,8,10, XP SP2
Processore: 2.7 GHz Dual Core (and above, can run on single core)
Memoria: 2 GB di RAM
Scheda video: Direct3D, OpenGL, DirectX 5
Memoria: 2 GB di spazio disponibile
Scheda audio: Any
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Avatar utente
davidwilding
Messaggi: 5578
Iscritto il: 18/04/2009, 23:11
Ha espresso il “Mi piace”: 10 volte
Mi piace ricevuti: 1 volta

Re: RECENSIONE: The Excavation of Hob's Barrow

Messaggio da davidwilding »

Certo non è un grande periodo per i punta e clicca,personalmente apprezzo lo sforzo di questi sviluppatori indipendenti,ma mi sembra abbia una grafica troppo retrò decisamente.
Avatar utente
Giuseppe
Amministratore
Messaggi: 4644
Iscritto il: 02/03/2009, 15:20
Ha espresso il “Mi piace”: 25 volte
Mi piace ricevuti: 71 volte

Re: RECENSIONE: The Excavation of Hob's Barrow

Messaggio da Giuseppe »

Certo non è un grande periodo per i punta e clicca,personalmente apprezzo lo sforzo di questi sviluppatori indipendenti,ma mi sembra abbia una grafica troppo retrò decisamente.
Voluta così. Ne sono usciti alcuni così. Katy Rain ad esempio.
Fortuna vostra che esisto...

Immagine Immagine
Rispondi